Al via il tour di Matteo Salvini, con lui Aurelio Tommasetti.

0
368
E’ partito da Avellino il tour campano del Ministro Matteo Salvini a sostegno dei candidati alle Amministrative e alle Europee 2019.
Ad accoglierlo e ad accompagnarlo nella tappa avellinese, a sostegno della candidata a Sindaco in quota Lega, Biancamaria D’Agostino: Aurelio Tommasetti, il segretario regionale e deputato Gianluca Cantalamessa, il coordinatore provinciale Mariano Falcone, il capogruppo al Comune di Salerno Giuseppe Zitarosa e la dirigente provinciale Lucia Vuolo.
Tommasetti, alla folta platea del Teatro-Cinema “Partenio”, ha espresso le motivazioni della sua discesa in campo per le Elezioni al parlamento di Strasburgo: “Il 26 maggio abbiamo un’occasione unica per la nostra libertà: una scheda elettorale per le Europee 2019, l’Europa delle Nazioni. Quello per cui sono sceso in campo è una nuova idea di Sud in Europa, che passa attraverso la difesa delle infrastrutture, della ricerca, della cultura, del lavoro, il lavoro quello vero…non i sussidi, non i corsi di formazione, non gli specchietti per le allodole. Questa regione piange i 54.000 laureati che dal 2006 al 2016 hanno dovuto trasferirsi al Nord o in Europa alla ricerca di prima occupazione. I nostri giovani meritano di restare nelle terre in cui sono nati, lo meritano le loro famiglie che fanno sacrifici per farli studiare al meglio, lo meritano i nostri luoghi, le imprese che hanno bisogno di queste intelligenze, di questa motivazione”.
“Ma oltre alla scheda arancione, avremo anche un’altra scheda  – ha continuato – quella per sostenere una donna libera e coraggiosa in un territorio ancora difficilissimo”. E prima di salutare il pubblico, sottolinea: “Esiste militanza pure a destra, la militanza di chi crede e costruisce un Sud e un’Italia diversa. Insieme ce la faremo”. 

 

LASCIA UN COMMENTO