Giù le mani dai lupi.

0
1290

L’uomo si rimette il cappuccio nero e si improvvisa nuovamente boia: oggi il condannato è il lupo, un’ animale nobile, sontuoso, magnifico oltre ad essere l’animale simbolo dell’Irpinia, la zona di appartenenza della nostra associazione.

Perciò, dopo 46 anni di protezione assoluta dei lupi, auspichiamo che si possa fare un passo indietro e cercare di arginare il problema attraverso un serio e rigoroso studio.

L’associazione “In ricordo di Lacuna” ringrazia l’attaccante dell’Avellino Calcio Matteo Ardemagni, la meravigliosa Akemi e il suo proprietario Francesco Imbimbo e Francesco Celli per aver contribuito a realizzare questo scatto.

LASCIA UN COMMENTO