Polveri sottili, stop alle auto da lunedì 22.

0
1774

Dal prossimo 22 ottobre stop alle auto inquinanti diesel euro 0-1-2-3 e benzina euro 0-1-2 dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 in tutto il centro urbano di Avellino per 30 giorni consecutivi. Potranno circolare gli autoveicoli con almeno tre persone a bordo se omologate per 4/5 posti; e con due se omologate per 2/3 posti; veicoli elettrici, ibridi ed alimentati a metano o gpl. Stretta anche sui motori accesi dei bus sia in fase di stazionamento che al capolinea ed all’accensione degli impianti termici per oltre otto ore dal prossimo 01 novembre.

Come Paolo Foti anche Vincenzo Ciampi è costretto a bloccare la circolazione dei mezzi inquinanti in città per evitare interventi della magistratura. La centralina dell’Arpac di via Piave, l’unica funzionante in città, segnala 29 sforamenti di Pm10 su un massimo di 35 oltre i quali potrebbe intervenire la magistratura. Con le temperature in calo ed il periodo natalizio alle porte la misura si è resa necessaria.

Il primo cittadino durante la presentazione dei droni “anti abbruciamento” aveva confermato le preoccupazioni condivise con l’assessore all’ambiente Mingarelli per i continui sforamenti e pur dicendosi contrario a domeniche ecologiche e blocco del traffico aveva preannunciato che in caso di necessità li avrebbe applicati.

L’ordinanza è la prima misura antismog adottata dall’amministrazione Ciampi in attesa dello spostamento dei bus da Piazza Kennedy. La soluzione come anticipato sarebbe stata prescritta dalla Procura della Repubblica.

LASCIA UN COMMENTO