Da una bimba di Avellino una rosa rossa per i figli dei poliziotti uccisi a Trieste.

0
216
I feretri degli agenti Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, uccisi durante una sparatoria nella questura di Trieste, all'arrivo alla chiesa di S.Antonio Taumaturgo per i funerali, Trieste, 16 ottobre 2019. ANSA / ANDREA LASORTE

“Per i figli delle stelle Pierluigi e Matteo”. Questo messaggio con una rosa rossa avvolta in un nastro tricolore è stato lasciato da una bambina di Avellino, figlia di un carabiniere, al posto di guardia della Questura del capoluogo irpino nel giorno dei funerali di Pierluigi Rotta e Matteo Demango, i due poliziotti uccisi in un agguato a Trieste.

“È stata la più toccante tra le tante manifestazioni di solidarietà e vicinanza che abbiamo ricevuto” ha detto il questore di Avellino, Luigi Botte, che ha voluto personalmente incontrare la bambina per ringraziarla.

La rosa è stata collocata sulla lapide che ricorda i caduti della Polizia di Stato. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO