Agricoltura, Ue approva PSR Campania. Masiello (Coldiretti): ora subito i bandi senza burocrazia.

0
31

news_foto_29927_masiello_gennaro_520Si ricomincia a correre: a Bruxelles è stato dato il via libera ai PSR 2014-20 della Regione Campania.

Lo apprende Coldiretti Campania dagli uffici europei dell’organizzazione, salutando con soddisfazione lo sblocco di un ritardo pericoloso per il settore agricolo e per tutta l’economia regionale.

Il Piano vale 1 miliardo e 836 milioni di euro, di cui un miliardo e 111 milioni di quota Feasr. Rappresenta una straordinaria opportunità di sviluppo per la Campania, per il Sud e per l’Italia.

Il 19 ottobre 2015 è stato presentato alla Commissione il PSR 2014-2020 della Campania, rivisto sulla base delle osservazioni formulate, delle correzioni tecniche richieste e delle informazioni supplementari fornite.

“Un’ottima notizia – commenta Gennarino Masiello, presidente di Coldiretti Campania e vice presidente nazionale – che rimette in moto un meccanismo che si era inceppato. Ora occorre andare rapidamente avanti con i bandi. Siamo pronti a fare la nostra parte nella fase di elaborazione. I bandi devono essere innovativi ed efficaci, alla luce delle rapide evoluzioni del mercato. Bisogna semplificare il rapporto tra imprese e Pubblica Amministrazione. Un rapporto che finora è stato pesante e ridondante, riducendo così lo stesso utilizzo della risorse. Abbiamo chiesto al presidente De Luca un cambio di passo in tal senso, in una visione di sistema degli investimenti, senza compartimenti stagni”.

LASCIA UN COMMENTO