Pasquetta vuol dire agriturismo, in Irpinia è boom. Coldiretti: segnali positivi anche per prodotti tipici.

0
308

Sarà una Pasquetta all’insegna della tradizione e delle tipicità, in provincia di Avellino, con un vero e proprio boom per gli agriturismi. Per le gite fuori porta di pasquetta si va verso il tutto esaurito. A confermarlo è la Coldiretti Avellino. Stando al monitoraggio rilevato tra le strutture associate, gli agriturismi sono ormai al completo.

“Abbiamo segnali molto positivi – sottolinea il presidente di Coldiretti Avellino, Francesco Acampora – le strutture agrituristiche del nostro territorio da tempo ormai hanno consolidato la loro offerta intercettando sempre più turisti. Alla tradizionale offerta gastronomica di qualità, si sono aggiunti una serie di servizi aggiuntivi – dalle escursioni in bici, al trekking alle attività didattiche per adulti e bambini – che hanno rafforzato l’appeal delle strutture portando alla riscoperta di un turismo sostenibile e a chilometro zero. L’obiettivo adesso è di riuscire a destagionalizzare i flussi turistici che si concentrano sempre negli stessi periodi dell’anno, in estate e durante le festività. Non basta, bisogna fare di più”.

Con gli agriturismi ad essere “gettonati”, sono anche i prodotti tipici. Sulle tavole “regnano” carciofi, asparagi, salumi, ricotta salata e formaggi locali. Per i regali, i cesti sono stati riempiti da miele, formaggi e salumi locali, vino, olio extravergine di oliva. “Il km zero è il vero protagonista di queste feste, con il cibo e il vino che sono al primo posto tra i regali – rivela il direttore Salvatore Loffreda – l’idea del regalo da portare in tavola è ormai una abitudine molto diffusa tra i consumatori che hanno imparato a scegliere l’eccellenza dei prodotti locali”.

LASCIA UN COMMENTO