Avellino Piu Europa, successo per la manfestazione conclusiva al Paladelmauro.

0
109

Si è svolta lunedì 11 maggio, presso il Palazzetto dello Sport a partire dalle ore 10.00 la “Festa dell’Europa” organizzata dal Comune di Avellino attraverso l’Assessorato all’Europa e al Progetto Integrato Urbano PIU Europa durante la quale si è tenuta la cerimonia di premiazione dei partecipanti al Concorso “PIU EUROPA-AVELLINO: la città che vorrei” .

L’iniziativa è stata realizzata di concerto con un vasto partenariato e sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia e del Dipartimento delle Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Hanno preso parte all’evento oltre 500 studenti e studentesse degli Istituti scolastici (Istituto Comprensivo “Perna Dante Alighieri”; V Circolo didattico “Scandone”; Scuola primaria “Santa Chiara d’Assisi”; II Circolo Didattico – Via Colombo; Convitto Nazionale “Pietro Colletta”) partecipanti al suddetto Concorso con i loro docenti e rispettivi Dirigenti Scolastici.

E’ stata anche l’occasione giusta per favorire la diffusione degli elaborati (vignette e video) pervenuti attraverso l’organizzazione di una mostra dedicata che dopo questa prima esposizione sarà visionabile nell’ambito delle giornate dello “Sport Days” di prossima realizzazione per essere poi esposta in una mostra permanente presso il Comune di Avellino – PIU Europa.

“E’ la prima volta che si tiene in Città un evento del genere – ha detto in apertura dei lavori l’assessore MARIETTA GIORDANO – e sono davvero lieta che questa giornata sia stata promossa dall’assessorato che guida i processi del Progetto Integrato Urbano Europa, più conosciuto come PIU EUROPA. Si tratta di un grande progetto, cofinanziato dall’Unione Europea, che ha l’ambizione di aiutarci a trasformare Avellino in una città europea, che opera per uno sviluppo urbano sostenibile per una migliore qualità della vita. Ed è per questo che oggi parliamo di Europa e del suo importante contributo allo sviluppo della nostra città”.

Hanno preso parte alla manifestazione, oltre ed il Sindaco della Città di Avellino PAOLO FOTI, le seguenti Autorità del territorio: Prefettura di Avellino – il Capo di gabinetto del prefetto ESTER FEDULLO; Questura di Avellino – Il vice questore STEFANO GINEPRO; MIUR Dirigente Ufficio Territoriale Scolastico – Ambito Territoriale della Provincia di Avellino ROSA GRANO. Presenti anche molti esponenti dell’Ufficio Europa con il Dirigente Arch. GIOVANNI IANNACCONE.

Ma non è mancata la presenza istituzionale dell’Europa attraverso la testimonianza dell’Eurodeputato ELENA GENTILE che ha voluto contribuire di persona premiando insieme al Sindaco Foti e all’assessore Giordano i vincitori del contest.

In questa giornata dedicata alla Festa dell’Europa che si svolge ogni anno dal 1985 a ricordare il 9 maggio 1950 anno del discorso di Robert Schuman – la sua “dichiarazione” che oggi la Città di Avellino ha voluto fortemente festeggiare, ricordando l’atto di nascita dell’Unione Europea – i veri protagonisti sono stati i piccoli cittadini di questa città che hanno espresso tutto il loro ottimismo per il futuro raccontando di quanto è meravigliosa la loro città e di quello che vorrebbero dalle Istituzione: cose semplici come parchi, piste ciclabili, luoghi di aggregazione dedicati ai più piccoli.
Questi i desideri dei cittadini del futuro espressi magnificamente nei loro elaborati.
Circa un centinaio di studenti e studentesse hanno avuto modo di presentare i loro lavori e di esprimere cosa significa oggi essere un cittadino europeo.
“Ho visto i vostri disegni – ha esordito il Sindaco Foti – tutti meritevoli di un premio solo perché avete avuto la voglia di mettervi in gioco e partecipare. Sono tutti bellissimi e vi debbo ringraziare per le idee che ci avete fornito tutti voi, ne terremo grande considerazione per lo sviluppo urbano a dimensione dei più piccoli di questa città”.
I vincitori del concorso andranno in viaggio a Roma in data 15 maggio presso lo Spazio Europa gestito dall’Ufficio d’informazione per l’Italia del Parlamento Europeo e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea, sperimentando un percorso ludo-educativo sull’Europa, pensato appositamente per loro.

Questi i vincitori del CONCORSO PIU EUROPA _ AVELLINO: LA CITTA’ CHE VORREI
Per la SCUOLA PRIMARIA:
1° PREMIO A PARI MERITO: CATEGORIA CLASSE AMICA PIUEUROPA

  • LA CLASSE 5^ A della Direzione Didattica Statale 5° Circolo
  • LA CLASSE 4^ D dell’Istituto Comprensivo Perna-Alighieri

PER LE SCUOLE MEDIE

  • Per la categoria CLASSE AMICA PIU EUROPA – Classe 1^A dell’Istituto Comprensivo Perna-Alighieri
  • Per la Categoria GRUPPO AMICO PIU EUROPA – il gruppo di ragazzi dell’Istituzione Educativa Convitto Nazionale Pietro Colletta.

In particolare il concorso si è rivolto alle classi IV e V delle scuole primarie e tutte quelle delle scuole secondarie di primo grado, pubbliche o paritarie, del Comune di Avellino ed ha avuto la finalità di stimolare l’interesse per i valori dell’Unione europea presso le nuove generazioni.

Il concorso “PIU EUROPA-AVELLINO: la città che vorrei” è stato, difatti, dedicato all’Europa e al suo contributo alla Città di Avellino quale comune dell’Unione europea che opera per uno sviluppo urbano sostenibile e una maggiore qualità della vita attraverso il Programma Integrato Urbano.

Ma è anche stato completamente riservato ai più piccoli cittadini di questa Città per favorire il processo di crescita culturale di queste nuove generazioni di cittadini europei, con lo scopo di avvicinarli sempre più all’Europa ed alle Istituzioni.

Tutta la manifestazione è stata organizzata dall’Unità di Comunicazione del PIU Europa che con la Responsabile Lorena Battista e con l’esperta Alessandra Filoni hanno saputo infondere alle nuove generazioni il vero spirito dell’Europa ed i suoi valori ai piccoli partecipanti.

Si ringraziano ufficialmente tutti coloro che hanno reso possibile l’iniziativa. Si ricorda, infine, che il programma P.I.U. Europa della Città di Avellino è cofinanziato dall’Unione Europea per il tramite del POR Campania FESR Obiettivo Operativo 6.1 “Città Medie”.

LASCIA UN COMMENTO