Bilancio Ue: Pe, lavoro,clima,immigrazione priorità per 2018

0
158
ANSA) – STRASBURGO, 15 MAR – Crescita, lavoro, in particolare per i giovani, lotta al cambiamento climatico ed immigrazione, sono queste le quattro priorità che secondo il Parlamento Ue dovrebbero essere supportate dal bilancio Ue per il 2018. “Vorrei proporre due priorità politiche”, ha affermato in aula il popolare rumeno Siegfried Muresan, relatore del rapporto sulla preparazione del bilancio 2018 approvato oggi per 445 voti a favore, 134 contro e 101 astensioni, “la prima sarà la crescita e il lavoro e la seconda la sicurezza”. Gli eurodeputati sottolineano in particolare che la disoccupazione giovanile “minaccia tutta una generazione” e chiedono, pertanto, dei finanziamenti adeguati per sostenere iniziative europee quali la garanzia giovani e il programma Erasmus+. Plauso, inoltre, per la proposta di “pass Interrail offerto ai diciottenni”. Altro fronte, quello dei migranti, con il Parlamento che chiede una soluzione durevole al problema, partendo dal presupposto che il bilancio “è insufficiente per far fronte agli effetti della crisi migratoria e dei rifugiati e ai problemi umanitari associati”. L’opinione di Strasburgo verrà inviata alla Commissione che a maggio è chiamata a presentare il suo progetto di bilancio per il 2018. Questo dovrà poi essere approvato dal Consiglio e dal Parlamento. (ANSA).

LASCIA UN COMMENTO