Tutto pronto per la Juta a Montevergine, la Marcia per la Pace che parte giovedì 10 ad Ospedaletto d'Alpinolo.

0
132

Dopo l’apertura di giovedì 10 settembre con il concerto della Compagnia di Musica Popolare del Cilento e Sud Italia, i Kiepò, anticipati durante la giornata da spettacoli di danze popolari, apertura delle botteghe artigianali, degustazioni dei prodotti tipici e intrattenimento teatrale per i più piccoli – proseguono gli eventi in programma della XVII edizione de “La Juta a Montevergine” con la III Marcia della Pace – fortemente voluta e sostenuta dal sindaco Antonio Saggese.

Antonio-Saggese-sindaco-di-Ospedaletto«La Marcia della Pace è un evento molto significativo per Ospedaletto d’Alpinolo.  – dichiara il sindaco Saggese e continua – Per raggiungere la pace, l’uomo deve percorrere la strada del perdono, per questo motivo abbiamo inserito la marcia nell’ambito de “La Juta a Montevergine – affinché attraverso il pellegrinaggio – che da Ospedaletto arriva al Santuario della Madonna di Montevergine, i fedeli attraverso la preghiera possano chiedere il perdono e la pace. La Juta a Montevergine non è una sagra o una festa di paese, ma un evento culturale, religioso, sociologico e antropologico nato alcuni millenni fa, ben radicato nell’uso e nella mentalità di Ospedaletto, un paese che esiste perché c’è Montevergine. La Juta è nata dal flusso di pellegrini, che andava al tempio della dea Cibele, prima pagani, poi diventati cristiani, e, Ospedaletto d’Alpino, come suggerisce il nome, dava ospitalità, un piccolo ospizio ai piedi del Santuario o del tempio pagano di allora. Fungeva da ricovero, ristorazione e dava sollievo e riparo dagli eventi. La Juta è un evento che caratterizza il territorio, legato al Santuario di Montevergine, che, a mio avviso, è un valore aggiunto di tutta l’Irpinia, per non dire della Campania.»

juta-processioneSi comincia giovedì 10 settembre con l’esibizione della Compagnia di Musica Popolare del Cilento e Sud Italia, i Kiepò. Venerdì 11 sarà l’evento “La Notte della Juta”, musica tutta la notte con Nando Citarella & i Tamburi del Vesuvio, ‘O Lione, I Sanacore, Rareca Antica e Valerio Ricciardelli, ad animare le strade di Ospedaletto d’Alpinolo. Seguirà il pellegrinaggio in massa, attraverso la strada antica, da Ospedaletto al Santuario della Madonna di Montevergine.

Il 12 settembre, alle ore 9,00 ci sarà la Marcia della Pace fortemente voluta dal sindaco Antonio Saggese, mentre in serata si esibirà l’Orchestra delle tammorre e dei putipù, La Juta a Montevergine, diretta da Mimmo Maglionico, con Alfio Antico, Carlo Faiello, Mimmo Maglionico e Sara Tramma, riunitosi in esclusiva per l’evento.

Molte altre sono le novità di quest’anno, come la premiazione con un weekend per due persone all’Hotel La Castagna per il Selfie più simpatico della Juta che sarà postato sulla pagina ufficiale di facebook, La Juta a Montevergine.

La Juta 2015 è organizzata dal Comune di Ospedaletto d’Alpinolo e con la collaborazione dell’Associazione Chilli Band, con la direzione artistica di Luciano Bonetti, un’intensa sinergia per promuovere il ricco patrimonio folkloristico tra sacro e profano.

LASCIA UN COMMENTO