Gusta Sannio Festival lunedì 27 a Frasso Telesino.

0
226

Taglio del nastro per la neonata edizione di “Gusta Sannio”, il primo Food Festival organizzato nella valle telesina, che quest’anno farà da compendio alla storica manifestazione artistica “Terravecchia” che coinvolge, così come avviene da oltre un trentennio, decine di artisti provenienti da tutto il mondo con l’obbiettivo di trarre ispirazione dalla terra e dalla cultura per creare la propria arte direttamente sui muri e nei vicoli del piccolo borgo medievale di Frasso Telesino.

L’idea di organizzare “Gusta Sannio” nasce dai fratelli Angelo e Giuseppe D’Amico del Ristorante Locanda Radici di Melizzano, in provincia di Benevento, in collaborazione con il Comune di Frasso Telesino e l’Associazione Culturale Terravecchia, che hanno coinvolto oltre 15 tra chef e pizzaioli, 15 aziende vinicole del Sannio e appassionati del mondo del food, provenienti non solo dal territorio del Sannio, ma anche da Napoli, dalla Campania e da fuori regione, del calibro di Peppe Guida, Osteria Nonna Rosa di Vico Equense (NA), Diego Vitagliano, Pizzeria 10 Diego a Napoli e Pozzuoli (NA), Umberto De Martino, Ristorante Florian Maison di San Paolo D’Argon (BG), Luigi Salomone, Berardino Lombardo, Agriturismo Il Contadino di Caianello (CE), Dino Masella, Masseria Masella di Cerreto Sannita (BN), Mirko Balzano, Ristorante Triglia di Avellino, Daniele Luongo e Teresa Nardone, Ristorante Locanda della Luna di San Giorgio del Sannio (BN), Nicola Popolizio, EGO Premium Gourmet Restaurant di Matera, Agostino Malapena, Ristorante Costanzo, Aversa (CE), Antonio Pisaniello, Ristorante Ex Locanda BU, Nusco (AV) e gli stessi Angelo e Giuseppe D’Amico, Ristorante Locanda Radici di Melizzano (BN), con la guida e la consulenza di Guido Ferraro.

L’occasione è nata anche dal tema principale sviluppato nell’ambito di “Terravecchia” nell’anno di Sannio Falanghina 2019: L’UOMO, L’ARTE, I SAPORI.

Valore aggiunto dell’evento, che si terrà lunedì 27 maggio dalle 20.00 in corso Amedeo Calandra, sarà il supporto all’Associazione S.O.S. Sostenitori Ospedale Santobono Onlus che supporta il polo pediatrico più grande del Sud Italia. Chi vorrà partecipare assaggiando i piatti degli chef intervenuto lascerà una donazione direttamente al personale della S.O.S. Onlus a disposizione in appositi stand alla manifestazione.

 

LASCIA UN COMMENTO