Premio Genovesi, presentati all’Università di Salerno i progetti in gara.

0
72

Presentati nel Campus di Fisciano, Aula “G. Sodano” di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università degli Studi di Salerno, i 17 progetti in gara per la settima edizione del Premio Antonio Genovesi, organizzato dall’Area dell’Estimo e delle Valutazioni presso il Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Ateneo salernitano, in collaborazione con ANCE-AIES di Salerno.

La presentazione si è svolta nell’ambito di un incontro sul tema “La valutazione economica dei progetti per il rilancio del territorio.”

Come ogni anno folta la platea di laureati e laureandi, i quali hanno illustrato le iniziative di pubblica  utilità.

Hanno partecipato, tra gli altri, il Presidente del Consiglio Didattico del Dipartimento di Ingegneria Civile UNISA Arch. Enrico Sicignano, il vice Presidente dell’ANCE AIES Salerno, Dott. Fabio Napoli; il Prof. Gianluigi De Mare, Area dell’Estimo e delle Valutazioni UNISA; il Prof. Antonio Nesticò, Area dell’Estimo e delle Valutazioni UNISA; il Prof. Gennaro Cuccurullo, docente Trasmissione del Calore UNISA; l’Ing. Manuela Ferrara, Centro Ricerche ENEA di Portici; la Dott.ssa Rosa Maria Caprino, amministratrice della Socomer Grandi Lavori; l’Arch. Luigi Centola, Master Newitalianblood; l’Arch. Emilio Coppola.

A coordinare i lavori il Prof. Gianluigi De Mare.

I saluti sono stati affidati al Prof. Sicignano, secondo il quale  “il Premio va nella direzione giusta delle cose che un’Università deve fare, in primis misurarsi con il territorio”. Nel contempo, si è soffermato sulla figura del più grande economista italiano del  ‘700, a cui il Premio è intitolato,  Antonio Genovesi.

Fabio Napoli, in rappresentanza del mondo imprenditoriale dell’ANCE-AIES, ha sottolineato la sinergia creatasi con l’Università di Salerno, e con il Dipartimento di Ingegneria Civile in particolare, sostenendo con convinzione “un Premio che incoraggia, crede ed investe nei ragazzi”.

Il Prof. Nesticò è intervenuto sulla disciplina e sulla metodologia estimativa, elogiando la figura di Antonio Genovesi, “nelle cui lezioni sono contenuti principi essenziali dell’Economia Civile, da cui trarre spunto anche per la disciplina delle valutazioni economiche”.

Il Prof. Cuccurullo ha espresso la sintesi di forza tra la Trasmissione del Calore, materia di sua competenza, e la Valutazione economica dei Progetti. “Si tratta – ha proseguito – di considerare la stretta correlazione tra risparmio energetico e valutazione costi/benefici”. Inoltre,  si è detto entusiasta del fatto che  “gli studenti abbiano applicato sul campo le nozioni teoriche”.

Gli architetti Emilio Coppola, Luigi Centola e l’imprenditrice Rosa Maria Caprino hanno dato merito al Gruppo di Estimo e Valutazione per l’attività svolta e per l’occasione data, utile ad approfondire i temi  della valutazione economica dei progetti, che dovrebbero essere sempre più elemento di congiunzione con chi, come loro, opera sul territorio.

Nel prosieguo c’è stata l’illustrazione dei 17 progetti in gara, di seguito elencati:

  1. Valorizzazione del borgo storico di Auletta: nasce l’Albergo diffuso
  2. La riqualificazione della Galleria Principe a Napoli
  3. L’oasi naturalistica “Capelli di Venere” a Casaletto Spartano
  4. Il complesso edilizio “Mariano Bianco” ad Amalfi. Casa-albergo per anziani: un’ipotesi di recupero e valorizzazione
  5. Riuso e valorizzazione di Palazzo De Falco a Fisciano
  6. Low Emission SelfCleaning Glass (Vetri spettralmente selettivi) ENEA – Portici
  7. Recupero e rifunzionalizzazione delle Torre Vito Bianchi a Marina di Vietri
  8. Progetto di riconversione irrigua nelle aree Fondovalle Ufita e Macchioni
  9. Recupero e valorizzazione del Palazzo dell’Orologio a Brusciano (SA)
  10. Valutazione finanziaria per l’avviamento e la gestione di un’azienda agricola a coltura idroponica (Comune di Montella – AV)
  11. Progetto di trasformazione funzionale dell’ex Convento di San Francesco in struttura ricettiva di lusso e location per eventi e cerimonie (Comune di Santa Marina, Policastro Bussentino)
  12. Verifica di fattibilità economica per interventi di efficientamento energetico sul patrimonio edilizio
  13. Approfondimenti in materia di trasmissione del calore per interventi di efficientamento energetico sul patrimonio edilizio (PROF. CUCCURULLO)
  14. Il Palaeventi di Cava de’ Tirreni
  15. Piano di sviluppo aziendale per un impianto di biogas (Bellizzi, SA)
  16. Analisi finanziarie per il progetto di riqualificazione del complesso sportivo “Mario Parente” (Benevento)
  17. Riqualificazione del Borgo di Romagnano al Monte (SA)

LASCIA UN COMMENTO