Il cibo della tradizione fra teatro e cinema. Eduardo vs Totò, cena al Rossi Doria mercoledì 27.

0
779

Il cibo della tradizione fra teatro e cinema. Eduardo vs Totò”: è questo il tema della seconda cena organizzata per i raffinati avventori del ristorante pedagogico dell’IPSSEOA ‘Manlio Rossi-Doria’ di Avellino, diretto dalla professoressa Maria Teresa Cipriano.

L’evento, organizzato dagli alunni e dai docenti della classe V sez. C,  si terrà mercoledì 27 marzo, a partire dalle ore 20:00. Alle prese con gli ultimi dettagli organizzativi, curati insieme al collaudato staff di accoglienza della V sez. D,  i giovani chef sono davvero entusiasti.

Tra questi, Antonio Lippiello ci ricorda che l’appuntamento è stato voluto “per ricordare a tavola due grandi napoletani del Novecento che, tra i tanti meriti culturali e storici acquisiti, sono riusciti anche a promuovere nel mondo la tradizione gastronomica napoletana”.

Del resto, chi non ricorda la passione di Eduardo per il caffè e per il ragù (protagonista immateriale della commedia ‘Sabato, domenica e lunedì’ e di una bella poesia) oppure le tantissime scene con cui un affamato Totò mangia o sogna il cibo della tipica cucina mediterranea (ad esempio, gli spaghetti, la ‘buatta’ di pomodoro, le salsicce e le mozzarelle di Aversa che gli amici Pasquale e Felice sognano di comprare nella famosa versione cinematografica di ‘Miseria e nobiltà’).

Ancora una volta gli alunni del ‘Rossi-Doria’ propongono  un originale convivio: “Abbiamo messo in campo tutti i presupposti– conclude Federico Corrado- per degustare sapori e saperi ispirati da due immortali della nostra cultura”.

LASCIA UN COMMENTO