“Un libro al Centro”: al via la rassegna culturale a Villa Amendola con la presentazione del saggio di Salvatore Pignataro.

0
142

locandina3marzoDopo l’anteprima con Andrea Massaro e il suo Almanacco della città di Avellino, entra nel vivo “Un libro al Centro”, rassegna organizzata dall’Assessorato alla cultura del Comune di Avellino che vedrà protagonisti – un paio di volte al mese – autori irpini che presenteranno i loro lavori e si confronteranno con autorevoli interlocutori e con il pubblico. Sarà presentato venerdì 3 marzo alle ore 17:00 presso la sala convegni di Villa Amendola (in via dei Due Principati 202), il saggio del giornalista irpino Salvatore Pignataro “La parabola della democrazia italiana. Dalla rappresentanza alla rappresentazione”, pubblicato dalla casa editrice Il Papavero di Donatella De Bartolomeis. Il volume, scritto a seguito della frequenza del corso di Alti Studi Politici dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, vede la prefazione curata dal professore Giuseppe Acocella docente di teoria generale del diritto presso l’Università degli Studi Federico II di Napoli e vice direttore dell’Istituto di studi politici dell’Università Pio V di Roma.

La manifestazione, organizzata nell’ambito della rassegna “Un libro al Centro” dell’Assessorato alla cultura, è anche patrocinata dell’Amministrazione provinciale di Avellino e della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Federico II di Napoli.

A confrontarsi sul tema della democrazia rappresentativa oltre all’autore ci saranno l’Assessore alle politiche culturali Bruno Gambardella, il professor Luigi Anzalone, il vice direttore del Tg2 Andrea Covotta, il presidente dell’Ordine degli avvocati di Avellino Fabio Benigni, il dottor Giovanni Orefice (dottore in Filosofia). A moderare i lavori sarà il giornalista Norberto Vitale.

LASCIA UN COMMENTO