Inaugurazione Suap all’Ospedale di Bisaccia lunedì 22.

0
2944

Ancora un taglio del nastro all’ex ospedale di Bisaccia. La struttura, chiusa durante la presidenza Caldoro dalla Regione Campania, ha negli ultimi anni imboccato la strada del ripotenziamento con servizi quali l’hospice, la residenza per anziani e quella per pazienti con problemi di salute mentale.

Lunedì 22 luglio alle ore 10.30 si inaugura invece la Suap, unità speciale per l’accoglienza permanente dei pazienti in stato vegetativo e di minima coscienza. Saranno presenti per la Regione Campania la dirigente dei servizi socio-sanitari Marina Rinaldi e la presidente del Consiglio regionale Rosetta D’Amelio. Con loro il vescovo Pasquale Cascio, il sindaco Marcello Arminio, la direttrice del distretto sanitario di Sant’Angelo dei Lombardi Elisabetta Granata e la manager dell’Asl Maria Morgante.

Per la numero uno di via degli Imbimbo l’inaugurazione della Suap potrebbe rappresentare una delle ultime uscite alla guida dell’azienda sanitaria. Anche su lei infatti pende la scure della fine del mandato e dell’imminente nomina dei direttori generali o della loro riconferma da parte del governatore Vincenzo De Luca.
A Bisaccia non mancherà inoltre Ciriaco De Mita, nelle vesti di presidente della Città dell’Alta Irpinia. Il “De Guglielmo” del resto è stato il primo caso concreto di utilizzo delle risorse del Progetto pilota. I sindaci altirpini infatti scelsero di intervenire in via prioritaria sulla sanità, finanziando cantieri e servizi al “Criscuoli” di Sant’Angelo dei Lombardi e proprio a Bisaccia. In breve tempo quest’ultima struttura sarà trasformata in un ospedale di comunità. Non un classico nosocomio, ma qualcosa di simile, che ricompensa i bisaccesi in parte dell’onta subita con l’unica chiusura di un ospedale in Campania. Nel frattempo si è dato vita a una serie di servizi specialistici per fasce di popolazione con problemi sanitari complessi. Uno di questi è appunto la Suap.

LASCIA UN COMMENTO