La storia di Stefano Borgonovo giovedì 30 alla Cocchia con la moglie di Adriano Lombardi.

0
259

La tenacia di un campione nell’affrontare la Sclerosi Laterale Amiotrofica. Giovedì 30 novembre, alle 10, alla scuola media “Enrico Cocchia”, la presentazione del libro “Una vita in gioco. L’amore, il calcio, la SLA“, scritto da Chantal Borgonovo e Mapi Danna.

Il volume, edito da Mondadori, racconta la storia di Stefano Borgonovo, il calciatore del Milan, della Fiorentina e di altre squadre della serie A, scomparso nel 2013. Affetto dalla SLA, il calciatore ha dimostrato coraggio e tenacia nell’affrontare la terribile malattia.

Interverranno all’incontro, organizzato con la consulenza del regista Gianbattista Assanti, le autrici, Silvia Mauriello, dirigente scolastico della “Cocchia”, Gianni Terenzi, scrittore ed amico della famiglia Borgonovo, e Laura Lombardi, la vedova di Adriano, il centrocampista e capitano dell’Avellino Calcio scomparso dieci anni fa per la stessa terribile patologia, a cui è stato intitolato lo stadio “Partenio”.

Un incontro culturale appassionante, in cui, con il fascino del calcio, si vivono le emozioni di una storia autentica, con la passione di un campione che non si è arreso al suo destino. La testimonianza di Luciana Lombardi farà ricordare, oltre alle qualità sportive di Adriano, anche la sua sensibilità ed il suo amore per la vita, nonostante il dolore. Un libro educativo, che promuove i valori della dignità e della solidarietà attraverso lo sport.

LASCIA UN COMMENTO