Lioni, via alla rassegna di cinema con tematiche sociali.

0
45

xcinema-sociale-e1431616510527-1440x564_c.jpg.pagespeed.ic.LiSlNmfqvUVenerdi 15 maggio ore 9:30 presso il Cinema Nuovo di Lioni ultima giornata della fase finale della quattordicesima edizione della manifestazione “Il cinema con tematiche sociali 2015” organizzata dall’associazione “Chiara Project” che sta riscuotendo grade successo di critica e di pubblico.

La giornata inizia con la premiazione della 13° edizione del concorso “Viva il Cinema disegnare il Cinema Neorealista e la Pace” segmento “Nuovi Sentieri Stellati”. Sarà proprio il preside prof. Franco di Cecilia insieme alla vicepreside prof.ssa Alfonsina Cardinale a premiare l’alunno Mattia Capobianco della classe quinta del plesso “Frigento Capoluogo” Istituto G. Pascoli di Frigento autore del lavoro primo classificato che vince il premio “Disegnare il Cinema Neorealista e la Pace” consistente in un libro di scienze. Sarà il presidente dell’Associazione “Chiara Project” dott.ssa Loreta Di Chiara a premiare l’alunno Massimiliano Guerriero della classe quinta plesso “Frigento Capoluogo” autore del lavoro secondo classificato che vince il secondo premio “Disegnare il Cinema Neorealista e La Pace” consistente in un libro di scienze.

Mentre sarà sempre di nuovo il preside prof. Franco di Cecilia insieme alla vicepreside prof.ssa Alfonsina Cardinale a premiare l’alunna del plesso “Frigento Capoluogo” classe quinta Serena Conte che ha realizzato il disegno terzo classificato che vince il terzo premio “Disegnare il Cinema Neorealista e La Pace” consistente in un libro di scienze.

Gli studenti hanno dovuto cimentarsi nella realizzazione di disegni sulla tematica: Le nuove povertà comparate alle vecchie povertà rappresentate nel bellissimo film neorealista “Ladri di biciclette” di Vittorio De Sica.  Il lavoro e il benessere psicofisico dell’individuo sono diritti fondamentale dell’uomo.

Il presidente dell’associazione Chiara Project spiega: “Papa Francesco ha parlato infinite volte di povertà. Cito una sua frase: che cos’è la povertà? Di questo solitamente si tace, si sottolineano molto i soldi che mancano per creare lavoro, per investire in conoscenza, in formazione, per progettare una rete assistenziale più efficace e per salvaguardare l’ambiente. E’ giusto ma il vero problema non sono i soldi che da soli non creano sviluppo. La loro mancanza è diventata una scusa per non sentire il grido dei poveri e la sofferenza di chi ha perso la dignità di portare a casa il pane poiché ha perso il lavoro. Il rischio è che l’indifferenza ci renda ciechi, sordi, muti, presenti solo a noi stessi. Alla fine della premiazione gli studenti assisteranno alla proiezione del film “Notte al museo 3”

Soddisfatto il presidente dell’Associazione  Chiara Project dott.ssa Loreta Di Chiara “quest’anno il successo della manifestazione è stato maggiore degli altri anni, superando i confini strettamente provinciali.

LASCIA UN COMMENTO