Open Day al Vanvitelli di Lioni sabato 19.

0
1049

E’ tutto pronto all’IISS Vanvitelli di Lioni per l’Open Day, previsto per sabato 19 gennaio 2019 dalle ore  10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 20.00. Si tratta dell’appuntamento con il quale l’istituto si apre all’esterno e offre agli alunni delle classi terminali delle scuole medie e alle loro famiglie tutte le informazioni  relative alla propria ampia offerta formativa.

Ad accogliere genitori ed alunni sarà il Dirigente Scolastico, Prof. Sabato Centrella, la collaboratrice vicaria prof.ssa Valeria Marcucci, i responsabili dei diversi plessi e la funzione strumentale per l’orientamento, prof.ssa Carmen Piazza, insieme ai docenti e agli studenti dei vari indirizzi, che realizzeranno dimostrazioni di attività laboratoriali coinvolgendo, come sempre, i piccoli visitatori.

Negli infopoint allestiti in ciascun plesso sarà possibile ritirare il materiale informativo e presso la segreteria didattica sarà disponibile un servizio di consulenza per le iscrizioni on line, servizio attivo  per tutta la durata delle iscrizioni. Ma l’Open Day è solo una delle attività di orientamento in ingresso nell’ambito di una serie di iniziative che coinvolgono alunni, docenti, staff dirigenziale, figure di sistema, personale ATA. Dai primi giorni di dicembre, infatti, sono in corso incontri di “Open School per favorire la visita delle classi terze delle scuole medie del territorio, in modo che i ragazzi interessati abbiano la possibilità di comprendere meglio le proprie attitudini e suffragare la propria scelta.

A seguire, dopo l’Open Day, gli alunni orientati ad iscriversi presso i vari indirizzi avranno l’opportunità di “vivere” direttamente la scuola, attraverso ministage, da svolgere in orario mattutino, per trascorrere una giornata “tipo”, in veste di attori e non semplici osservatori. E ancora, sono in corso una serie di incontri presso le sedi delle diverse scuole medie, con alunni e famiglie, con  docenti orientatori del Vanvitelli.

E’ proprio la Prof.ssa Piazza a spiegare lo spirito dell’open day e di tutte le attività di orientamento “Sono occasioni di incontro utili a far conoscere un’offerta integrata che punta a conciliare tradizione e innovazione e propone  alcuni dei profili professionali più richiesti dal mondo del lavoro. L’istruzione tecnica e professionale è considerata oggi la chiave di volta per la ripresa economica del Paese e per la garanzia dell’occupabilità dei nostri giovani”.

Per chi è affascinato dalle costruzioni, dai progetti ed è sensibile ai temi della tutela e valorizzazione dell’ambiente, c’è l’indirizzo Costruzioni Ambiente e Territorio (ex geometra), per chi invece vuole cimentarsi nell’area commerciale ed economica, l’indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing (ex ragioneria), con l’articolazione Servizi Informativi Aziendali, che privilegia l’informatica gestionale,  sarà perfetto.

Gli appassionati di tradizioni enogastronomiche e con vocazione per il contatto con il pubblico, possono realizzarsi grazie ai corsi dell’indirizzo Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera. E ancora, per chi si sente proteso verso la sfera sociale, e desidera offrire il proprio supporto a sostegno di comunità e fasce deboli, c’è l’indirizzo Servizi Sanitari e Assistenza Sociale. Infine, chi desidera approfondire i settori dell’impiantistica, della manutenzione, delle energie alternative, della meccatronica, c’è l’indirizzo Manutenzione e Assistenza Tecnica, con la possibilità di conseguire al terzo anno la qualifica in Operatore Elettronico o Operatore Meccanico e specializzarsi nelle opzioni Impianti e Apparati Civili e Industriali o Manutenzione Mezzi di Trasporto.

“La scelta della scuola superiore è un momento molto difficile e di cruciale importanza nella vita di un adolescente. Ecco perché il Vanvitelli, che ormai da quasi 60 anni opera in stretto raccordo con il tessuto produttivo del territorio, vuole offrire una scelta ampia e diversificata di indirizzi, in grado di assecondare le diverse esigenze formative dei nostri giovani. La scuola italiana sta attraversando una fase di profondi cambiamenti, di tipo normativo e ideologico. Innovazione tecnologica e ampliamento degli interventi di supporto e potenziamento, metodologia dell’alternanza scuola-lavoro a favore degli alunni, progetti europei internazionali di mobilità su indicazione dell’Unione Europea sono solo alcuni degli obiettivi che l’Istituto persegue già da molti anni”, spiega il Preside Centrella.

LASCIA UN COMMENTO