Piccola stella matematica, il premio per ricordare Pina Ciarcia al Tommaso d’Aquino di Grottaminarda.

0
349

La matematica e ‘ da sempre materia ostica per tutti i bambini delle elementari. Alla scuola dei Piani a Grottaminarda però veniva insegnata, e appresa, con fantasia.

Grazie al metodo inventato dall’insegnante Pina Ciarcia, prematuramente scomparsa e che, all’istituto Comprensivo Tommaso d’Aquino ” ha lasciato un vuoto ma anche un bellissimo ricordo.

E da tre anni è stato istituito il premio ” Piccola stella matematica“, per ricordare la signora Ciarcia che ricopriva anche il ruolo di coordinatrice. Per far apprendere con più facilità la matematica, materia che insegnava, aveva inventato il metodo di arricchire le valutazioni delle attività sui quaderni con stelline adesive dorate ed argentate e piccoli timbri colorati a forma di stella.

Il premio, consistente in una pergamena ricordo ed un piccolo compenso in denaro, è giunto quest’anno alla sua terza edizione. Ed è riservato agli alunni della seconda classe.

Le selezioni sono fatte dalle insegnanti del plesso dei Piani e questa volta a vincere è stato Filippo Bruno. La cerimonia di consegna è avvenuta questa mattina. Vi hanno partecipato i familiari della insegnante prematuramente scomparsa ed è stata proprio la figlia, Pina Villanova, a consegnare, visibilmente emozionata, il premio al bambino prescelto. Ad assistere la dirigente scolastica, la quale ha sottolineato come” questa manifestazione ci dia la possibilità di mantenere vivo il ricordo, dolce, di Pina. Che adottata un metodo importante per insegnare una materia che induce al ragionamento, alla coerenza e alla trasparenza”. E, alla fine, dopo due canti, uno introduttivo e l’altro finale, i volti di tutti erano rigati da qualche lacrima.

LASCIA UN COMMENTO