Acqua ed energia, convegno dell’Università di Salerno al Museo Diocesano.

0
507

La gestione delle risorse idriche ed il crescente fabbisogno di energia elettrica rappresentano una delle più importanti sfide ambientali da affrontare per la sostenibilità del pianeta. Il laboratorio di Ingegneria Sanitaria Ambientale (SEED) del Dipartimento di Ingegneria Civile (DICIV) dell’Università di Salerno, in collaborazione con l’Advanced Institute of Water Industry della Kyungpook National University (Corea) e con l’Energy and Resources Institute, TERI (India), organizza la seconda edizione della conferenza internazionale WaterEnergyNEXUS, che si terrà dal 14 al 17 Novembre presso il Museo Diocesano di Salerno (www.waterenergynexus.org). La prima edizione di WaterEnergyNEXUS è stata organizzata lo scorso settembre in Corea del Sud durante la Asian International Water Week, uno degli appuntamenti più rilevanti e strategici del 2017 in Asia per scienziati e professionisti che lavorano nel settore dell’acqua e della sostenibilità.

Prenderanno parte alla conferenza oltre 200 studiosi e ricercatori provenienti da 51 paesi del mondo, al fine di contribuire all’obiettivo generale di rafforzare la cooperazione, l’integrazione e lo sviluppo sostenibile nella regione euromediterranea su temi critici di acqua ed energia.

La prima giornata dell’evento – domani mercoledì 14 novembre – sarà dedicata alle fasi di accoglienza e registrazione dei partecipanti. Le sessioni di dibattito prenderanno il via giovedì 15 novembre , con l’intervento del Presidente del Programma mondiale sull’Acqua UNESCO (UN World Water Assessment Programme) , il prof. Stefan Uhlenbrook.

Quest’anno WaterEnergyNEXUS fornirà una piattaforma internazionale per condividere e discutere sulle principali questioni legate alla gestione della qualità della risorsa idrica ed alle importanti ripercussioni sulle risorse energetiche. Nell’ambito della Conferenza, grazie al supporto degli esperti di chiara fama internazionale, saranno illustrate soluzioni innovative basate su processi naturali, tecnologie avanzate e le migliori pratiche oggi disponibili nel settore.

Il Convegno rientra tra le attività dei progetti internazionali finanziate dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dalla Comunità Europea, al Dipartimento di Ingegneria Civile (DICIV) Unisa. La conferenza vanta, inoltre, il supporto dell’UNESCO, dell’International Water Association (IWA) e il patrocinio di altre prestigiose associazioni ed istituzioni attive sulle tematiche dell’energia e della risorsa idrica.

L’ultima giornata, sabato 17 novembre, contempla la visita presso l’impianto di depurazione Punta Gradelle di Vico Equense.

Il programma completo del Convegno è disponibile QUI.

 

LASCIA UN COMMENTO