Ampliato il Centro Linguistico di Ateneo dell’Università di Salerno: 16 laboratori per 11.000 studenti iscritti.

0
300

Questa mattina 19 dicembre è stata presentata la rinnovata struttura del Centro Linguistico di Ateneo (CLA). Il Centro, che promuove l’apprendimento delle lingue moderne, è stato di recente interessato da lavori di riqualificazione e di aggiornamento strutturale, nell’ambito del programma “CostruendoUNISA“.

Il taglio del nastro ha riguardato i nuovi laboratori di cui il Centro si è dotato per potenziare la propria offerta di servizi di formazione superiore, autoapprendimento, formazione a distanza e formazione continua. Hanno preso parte alla presentazione della nuova struttura: il Rettore Aurelio Tommasetti e la Direttrice del CLA Gisella Maiello, con l’Ufficio Tecnico di Ateneo che ha coordinato i lavori.

Il Centro, che conta 11.000 studenti iscritti, dispone all’indomani dell’intervento di ampliamento di 800 postazioni complessive distribuite in 16 laboratori, per i 260 corsi erogati tutto l’anno sulle 9 lingue insegnate: inglese, francese, spagnola, tedesca, russa, italiana per stranieri, arabo, neogreco e giapponese.

Il Rettore Tommasetti, in apertura del suo intervento, ha dichiarato: “Il nuovo Centro si inserisce in quel processo di internazionalizzazione che abbiamo avviato da tempo. Si tratta di un progetto integrato che non riguarda solo il Centro, ma anche ovviamente la mobilità Erasmus, il multilinguismo didattico, gli accordi di cooperazione internazionale, gli strumenti di comunicazione plurilingue.  In questo processo il nuovo Centro Linguistico di Ateneo è sicuramente un fiore all’occhiello per il nostro campus e con una media di 3000 studenti al giorno vuole porsi come best practice a livello nazionale. Abbiamo investito molto da un punto di vista strutturale affinché questo spazio diventasse sempre più ampio e moderno. Se l’internazionalizzazione è la vera sfida, se cresce il numero di studenti e docenti stranieri in ingresso, occorre rispondere in modo qualificato a questa domande, mettendo a servizio degli studenti e di tutta la comunità un centro sempre più all’avanguardia, con spazi fisici adeguati e tecnologie avanzate”.

La direttrice del CLA, Gisella Maiello, ha dichiarato: “I nostri docenti sono tutti madrelingua. Nove sono le lingue insegnate all’utenza e si tratta delle lingue di riferimento del Quadro Comune Europeo. Non solo, a queste si aggiungono anche i corsi di recente introduzione in lingua araba e giapponese. Prepariamo i nostri studenti ad affrontare il contesto internazionale in cui ormai siamo immersi, a confrontarsi con i loro coetanei provenienti da tutto il mondo; così come accogliamo gli studenti in ingresso con corsi in lingua italiana per stranieri. Il Centro è ente certificatore. Il totale delle certificazioni erogate nell’ultimo anno è di 1770. Le nuove sfide che ci attendono riguardano il potenziamento della formazione a distanza, la formazione continua e permanente”.

In seguito al taglio del nastro dei nuovi spazi del Centro, la mattinata è proseguita con un tour guidato presso tutti e 16 i laboratori linguistici.

LASCIA UN COMMENTO