Laurea Honoris Causa a Silvio Micali, mercoledì 20 all'Università di Salerno.

0
45

logounivcenterIl professor Silvio Micali, figura principale della Crittografia Moderna, riceverà domani la Laurea Magistrale ad Honorem in Informatica dell’Università di Salerno. La cerimonia avrà luogo alle ore 11, nell’Aula Magna “Vincenzo Buonocore” del  Campus di Fisciano. L’onorificenzaè stata proposta dopo aver riconosciuto l’eccellenza dell’attività scientifica, svolta nel campo della Crittografia moderna, di cui Micali è uno dei massimi esperti. Tanto da ricevere nel 2012 l’ACM Turing Award insieme a S. Goldwasser.

L’ACM Turing Award è considerato il “Premio Nobel” per l’Informatica ed è conferito ad Informatici ed Ingegneri che distintisi nella creazione di sistemi e fondamenti teorici che fanno da propellente all’industria della Tecnologia dell’Informazione.

La cerimonia si chiuderà  con la Lectio del Prof. Silvio Micali su “Prove, segreti e computazione”. Micali, palermitano di nascita ma americano di adozione, ha  conseguito il PhD in Computer Science presso la University of California, Berkeley nel 1982. Dal 1983 è Professor of Computer Science presso il Department of Electrical Engineering and Computer Science del Massachusetts Institute of Technology e Principal Investigator presso il Computer Science and Artificial Intelligence Lab (CSAIL) del Massachusetts Institute of Technology. E’ membro della American Academy of Arts and Sciences, della National Academy of Sciences e della National Academy of Engineering. Ha ricevuto inoltre il premio RSA Mathematics Award, il Berkeley Distinguished Alumnus of the Year Award e l’Information Security Executive New England Rising Star Award.

Università degli Studi di Salerno
Aula Magna “Vincenzo Buonocore” – Campus di Fisciano

 

mercoledì 20 maggio 2015 – ore 11

Cerimonia di conferimento della Laurea Magistrale ad Honorem in Informatica al

Prof. Silvio Micali

Indirizzi di saluto

Aurelio TOMMASETTI – Magnifico Rettore
Vincenzo LOIA – Direttore del Dipartimento di Informatica

Laudatio
Giuseppe PERSIANO – Dipartimento di Informatica

Lectio
Prof. Silvio MICALI
“Prove, segreti e computazione”

Note biografiche. Silvio Micali è nato a Palermo il 13 Ottobre 1954 ed è cittadino statunitense. Si è laureato in Matematica presso l’Università di Roma “La Sapienza” nel 1978. Ha conseguito il PhD in Computer Science presso la University of California, Berkeley nel 1982. Dal 1983 è Professor of Computer Science presso il Department of Electrical Engineering and Computer Science del Massachusetts Institute of Technology e Principal Investigator presso il Computer Science and Artificial Intelligence Lab (CSAIL) del Massachusetts Institute of Technology.

E’ membro della American Academy of Arts and Sciences, della National Academy of Sciences e della National Academy of Engineering. Ha ricevuto inoltre il premio RSA Mathematics Award, il Berkeley Distinguished Alumnus of the Year Award e l’Information Security Executive New England Rising Star Award.

Contributi Scientifici Principali. Silvio Micali è la figura principale della Crittografia Moderna. I suoi contributi a questo campo iniziano dalla sua tesi di Dottorato “Randomness versus Hardness” in cui mostra come costruire generatori di bit pseudocasuali a partire da problemi difficili. Questo contributo costituisce il primo uso positivo di problemi computazionalmente dificili. Nello specifico Silvio Micali mostra che se il problema del Logaritmo Discreto (studiato già dai tempi di Gauss) è difficile su campi di ordine primo allora è possibile costruire un generatore pseudo-casuale che genera bit pseudo-casuali che passano tutti i test statistici (e quindi sono indistinguibili da bit veramente casuali). In collaborazione con S. Goldwasser, Silvio Micali ha formalizzato il concetto di Sicurezza Semantica che è universalmente accettato come il concetto che cattura formalmente l’idea informale di schema di cifratura sicura. Nello stesso articolo, è stato presentato anche il primo schema di cifratura a chiave pubblica che può essere provato sicuro sotto assunzioni di complessità computazionale. Silvio Micali, in collaborazione con S. Goldwasser e C. Rackoff, ha inventato il concetto di Prova Interattiva Zero-Knowledge. Una tale prova permette di dimostrare di essere a conoscenza di un certo segreto (ad esempio la fattorizzazione di un intero di centinaia di cifre) senza doverlo rilevare. Questo concetto è alla base del concetto di Secure MultiParty Computation che permette ad n persone di calcolare una qualsiasi funzione di input segreti senza doverli rilevare. Inoltre, Silvio Micali ha contribuito alla costruzione di schemi di Firma Digitale provatamente sicuri e alla costruzioni di primitive crittografiche che sono sicure anche se un avversario ha accesso ad una parte delle chiavi segrete (questo tipo di attacco è chiamato side-channel attack).
Impatto. L’attività scientifica di Silvio Micali è un raro esempio di come ricerca di base tesa a formalizzare in maniera matematica concetti del mondo fisico (come pseudo-causalità, sicurezza delle cifratura,…) possa avere un impatto notevole sulle applicazioni quotidiane della Tecnologia dell’Informazione, nello specifico. Gli schemi di cifratura che sono usati dai browser sono semanticamente sicuri e le tecniche usate per nascondere i numeri di carta di credito sono basate sulla nozione di cifratura probabilistica. Ogni volta che si usa il protocollo TLS per accedere ad un sito web (riconoscibile dall’uso di https invece di http), il browser ed il server web eseguono una prova interattiva Zero-Knowledge mediante la quale il server del sito prova la sua identità.
Premi e Riconoscimenti. Silvio Micali ha vinto nel 1993 il Godel Prize per l’articolo “The Knowledge complexity of interactive proof systems” scritto in collaborazione con S. Goldwasser e C. Rackoff. Questo articolo introduce il concetto di sistema di prova interattivo che fornisce una cornice concettuale per il concetto di prova matematica efficiente. All’interno di questa cornice l’articolo propone il concetto di “Zero-Knowledge Interactive Proof System” che formalizza il concetto di prova efficiente che non rilascia nessuna informazione addizionale. Questo concetto è stato cruciale per lo sviluppo ed il progetto di protocolli crittografici sicuri su Internet. Inoltre, ha portato alla scoperta di inattesi collegamenti tra il concetto di prova efficiente e la difficoltà computazionale di approssimare problemi di ottimizzazione combinatoriale. Il Godel Prize è assegnato ad articoli nell’area dell’Informatica Teorica ed è offerto dalla European Association for Theoretical Computer Science e dallo Special Interest Group on Algorithms and Computation of the ACM.
Silvio Micali ha ricevuto nel 2012 l’ACM Turing Award insieme a S. Goldwasser per aver contribuito ai fondamenti matematici della Crittografia. La motivazione del premio afferma che
“by formalizing the concept that cryptographic security had to be computational rather than absolute, they created mathematical structures that turned cryptography from an art into a science. Their work addresses important practical problems such as the protection of data from being viewed or modified, providing a secure means of communications and transactions over the Internet. Their advances led to the notion of interactive and probabilistic proofs and had a profound impact on computational complexity, an area that focuses on classifying computational problems according to their inherent difficulty.”
L’ACM Turing Award è considerato il Premio Nobel per l’Informatica ed è conferito a Informatici ed Ingegneri che hanno creato i sistemi e i fondamenti teorici che fanno da propellente all’industria della Tecnologia dell’Informazione.

LASCIA UN COMMENTO