Le campionesse d’Italia JOMI all’Università di Salerno.

0
382

Questa mattina, presso la Sala del Senato accademico del campus di Fisciano, l’Università di Salerno ha dato il benvenuto alle campionesse della Jomi Salerno, vincitrici del quinto scudetto di pallamano femminile. L’incontro è stato aperto dalle emozionanti immagini dell’ultima vittoria della squadra, che lo scorso 30 maggio ha portato a casa il tricolore laureandosi per la quinta volta campione d’Italia della pallamano. Jomi Salerno, cinque volte Campione d’Italia, è stata premiata con tre Coppe italiane, due Supercoppe e un Handball Trophy, entrando di diritto nella storia della pallamano nazionale e dello sport campano. All’incontro di stamattina ha preso parte una rappresentanza della squadra, accompagnata dal Presidente Mario Pisapia e dal coach Salvo Cardaci.

“Siamo onorati di ospitare oggi le campionesse della Jomi Salerno – ha dichiarato il rettore nel salutare il team. Il loro successo inorgoglisce tutto il territorio e in particolare il nostro Ateneo, da attento ai valori dello sport. Per noi lo sport è decisivo, sia come momento aggregativo che come spazio formativo: il primo corso istituito all’inizio del rettorato è stato proprio quello di Scienze motorie, che oggi rappresenta un successo per studenti e famiglie. I nostri due campus dispongono di infrastrutture sportive importanti, costruite nel tempo, aperte al territorio e accompagnate da un’altissima capacità organizzativa.  L’attenzione dell’Ateneo allo sport è testimoniata anche dal coinvolgimento nel percorso delle Universiadi, che se da un lato ci permetteranno di potenziare le nostre infrastrutture, dall’altro saranno un investimento importante e necessario per la nostra Università”.

Il presidente della squadra Mario Pisapia ha dichiarato: “Siamo onorati di essere qui e di rappresentare un bello esempio dello sport campano. La presenza in ateneo di queste ragazze, campionesse d’Italia, creso possa rappresentare per i giovani studenti una bella testimonianza di impegno, tenacia e passione”. L’incontro si è concluso con lo scambio dei doni istituzionali e la visita del campus da parte della squadra, pronta adesso alle competizioni europee di settembre.

 

LASCIA UN COMMENTO