Taglio del nastro per il nuovo Bus Terminal UNISA.

0
189

Inaugurata questa mattina al campus di Fisciano la nuova area Bus Terminal dell’Università di Salerno. L’intervento strutturale si inserisce nell’ambito del programmaCostruendoUNISA”, volto all’aggiornamento e alla riqualificazione delle strutture e degli spazi dei campus di Fisciano e Baronissi.

I lavori realizzati nell’area Terminal hanno comportato una sostanziale variazione della circolazione veicolare al fine di migliorare le condizioni di viabilità e sicurezza per utenti e veicoli.  Nella nuova area, infatti, i veicoli fanno il loro ingresso al campus direttamente da via Giovanni Paolo II (lato nord), mentre l’uscita degli stessi avviene direttamente su Piazza Eroi di Nassirya.

L’intervento pianificato ha previsto la completa separazione del traffico veicolare da quello pedonale. Per i pedoni è stato predisposto un apposito marciapiede (con sviluppo lineare di 200mt) adibito ad area di attesa e predisposto ad ospitare gli stalli di fermata dei bus.

Gli stessi pullman, nel fare il loro ingresso al Terminal, si avvantaggiano dunque di percorsi separati e suddivisi per area di destinazione. I 12 nuovi stalli di fermata presenti lungo il marciapiede e utili alla salita e alla discesa dei passeggeri, sono stati suddivisi per area di destinazione e contrassegnati da relativa segnaletica. I passeggeri in partenza possono occupare l’area relativa alla destinazione di proprio interesse:

STALLO 1 – COLORE AZZURRO: per i bus con destinazione NAPOLI – ROMA

STALLI 2-3 – COLORE VERDE: per i bus in direzione AVELLINO – BENEVENTO

STALLI 4-5 – COLORE ARANCIONE: per i bus in direzione SUD – BATTIPAGLIA

STALLI 6-7-8-9 – COLORE GIALLO: per i bus in direzione CAVA-NOCERA-PAESI VESUVIANI

STALLI 10-11-12 – COLORE GRANATA: per i bus in direzione SALERNO

CostruendoUNISA è la nostra tabella di marcia – ha dichiarato il Rettore Tommasetti – ovvero il programma di lavori che durante questo anno accademico ci ha guidato nella riqualificazione del nostro campus, con un totale di circa 30 interventi programmati e realizzati per un investimento pari a 30 milioni di euro. Tra questi interventi il Terminal Bus è sicuramente uno dei più significativi. Raccogliendo le istanze espresse dalla comunità universitaria e dalle forze sociali, ci siamo impegnati congiuntamente nel progetto di riconfigurazione del nuovo Terminal, la cui fase di sperimentazione è stata avviata lo scorso aprile. La media dei bus che raggiungono quotidianamente il campus di Fisciano è di circa 450 veicoli in arrivo e in partenza, per un totale di 10000 utenti giornalieri, con una concentrazione di 2000 utenti nella fascia oraria 8.30 – 9.30. La separazione netta del flusso veicolare da quello pedonale assicura una maggiore sicurezza della circolazione che, unita ad una più agevole transitabilità dell’area, fanno del nuovo Terminal un’opera funzionale ed efficiente. Con il nuovo progetto di viabilità, risulta rafforzata anche l’attenzione alle politiche di sostenibilità ambientale promosse dall’Ateneo. Attualmente soltanto un bus elettrico circola all’interno del campus offrendo un servizio navetta utile per raggiungere l’area Terminal e le residenze universitarie. La nuova mobilità veicolare prevede che tutti i vettori in circolazione (bus e automobili), non attraversino le aree centrali del campus, ma abbiano accesso solamente ai percorsi loro dedicati. Per lo stesso motivo è in programma anche la copertura dell’intera area terminal con pannelli fotovoltaici” – ha concluso il Rettore.

La sala di attesa del nuovo Bus Terminal è stata riqualificata con rinnovati impianti di illuminazione e di condizionamento. L’intervento è stato completato da opere di sistemazione a verde e di arredo urbano nonché da nuova segnaletica stradale orizzontale e verticale.  La biglietteria del terminal è stata trasferita nella nuova sede realizzata all’interno della sala d’attesa, che ospiterà a breve anche la biglietteria ferroviaria.

LASCIA UN COMMENTO