Biblioteca Mancini: il Comune di Ariano Irpino presenta in Regione un progetto per proseguire nella catalogazione informatizzata del Fondo Antico.

0
67

Un nuovo deliberato da parte del Commissario Straordinario del Comune di Ariano Irpino, Elvira Nuzzolo, finalizzato alla valorizzazione del patrimonio culturale della Città e più precisamente della Biblioteca “Pasquale Stanislao Mancini”.

Approvato con delibera di Giunta n.32 del 20 marzo 2014 il progetto di catalogazione del Fondo Antico della “Manciniana” in SBN (Servizio Bibliotecario Nazionale) e inoltrata l’istanza di concessione di contributo alla Regione Campania, Settore Musei e Biblioteche. Partner del progetto l’Associazione “CRESO, Cultura e Civiltà” che vanta una considerevole esperienza nel settore del recupero e della valorizzazione di raccolte documentali e fondi librari oltre che nella gestione di istituzioni bibliotecarie e fondi bibliografici.

La Biblioteca Comunale “P.S.Mancini”, fondata nel 1870, rappresenta storicamente, non solo per la Città di Ariano ma per l’intera regione, un ruolo di riferimento culturale grazie soprattutto al patrimonio bibliografico antico. Oltre al Fondo Moderno con circa 60mila volumi, la biblioteca può, infatti, vantare un Fondo Antico di 7.200 volumi tra cinquecentine, seicentine e volumi della prima metà del secolo XIX, su tematiche quali studi teologici, scientifici, linguistico-letterari. Di questo patrimonio di indubbio valore, solo il 30 per cento risulta catalogato e “trattato”.

L’impegno della Biblioteca Mancini e del Comune di Ariano, anche e soprattutto con la collaborazione del Settore Musei e Biblioteche della Regione Campania, è stato quello di avviare dal 2009 un intenso programma di tutela e valorizzazione delle edizioni antiche catalogando il fondo del seicento e quello del cinquecento (in corso); impegno che si vuol proseguire oggi con un progetto più ampio che riguardi i volumi risalenti al settecento e proseguire così nella catalogazione in SBN e nella digitalizzazione.

La catalogazione informatizzata oltre a censire le risorse librarie della biblioteca ne consente una adeguata visibilità scientifica e quindi la piena fruizione sia per il pubblico che per gli studiosi. La Biblioteca Comunale di Ariano, infatti, afferisce al Polo SBN-NAP ossia al servizio bibliotecario nazionale, polo di Napoli, promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e quindi fa parte della rete delle biblioteche italiane.

LASCIA UN COMMENTO