Domenica 17 il quarto concerto della Rassegna “Classicariano” primavera-estate 2015.

0
53

classicariano-17-maggioProseguono gli appuntamenti della Rassegna Classicariano ad Ariano Irpino nella Sala della Biblioteca Comunale.

L’Amministrazione Comunale, tramite il Consigliere delegato alla Cultura, dott. Emerico Maria Mazza,  continua a rappresentare una delle finalità principali di Classicariano, l’impegno di arricchire di anno in anno con eventi cadenzati ed interessanti, in grado di soddisfare i diversi “palati” musicali, gli appuntamenti di musica classica.

Domenica 17 maggio alle ore 19,00 presso la Biblioteca Comunale il quarto  appuntamento della lunga Rassegna di Musica Classica di questa primavera e della prossima estate 2015, dove ascolteremo Hyunah  Park al violoncello e Juliana D’Agostini al pianoforte, con il seguente programma

FRANZ SCHUBERT, Sonata in La minore D. 821 “Arpeggione”

I. Allegro moderato – II. Adagio – III. Allegretto

ROBERT SCHUMANN, Fantasiestüke op. 73

1. Zart und mit Ausdruck – 2. Lebhaft, leicht  – 3. Rasch und mit Feuer

FELIX  MENDELSSOHN, Romanza senza parole op. 109

CESAR  FRANCK, Sonata in La maggiore

I. Allegretto ben moderato – II. Allegro – III. Recitativo-Fantasia – IV. Allegretto poco mosso.

Il Concerto è a cura della Società Italiana della Musica da Camera.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

17 maggio 2015 ore 19.00  / May 17th , 2015 – 7.00pm

Ariano Irpino, Biblioteca Comunale

Hyunah Park violoncello

Juliana D’Agostini, pianoforte

 

Programma

 

FRANZ SCHUBERT

Sonata in La minore D. 821 “Arpeggione”

I. Allegro moderato – II. Adagio – III. Allegrett 

ROBERT SCHUMANN

Fantasiestüke op. 73

1. Zart und mit Ausdruck – 2. Lebhaft, leicht  – 3. Rasch und mit Feuer 

FELIX  MENDELSSOHN

Romanza senza parole op. 109

CESAR  FRANCK

Sonata in La maggiore

I. Allegretto ben moderato – II. Allegro – III. Recitativo-Fantasia – IV. Allegretto poco mosso

Hyunah Park nasce in Corea del Sud e si laurea presso l’Università Femminile di Sookmyung sotto la guida di Heechul Chae e Sungeun Chang. Prosegue il suo percorso di formazione in Giappone ottenendo i rispettivi master dall’Università di Musica di Toho con Tsuyoshi Tsutsumi, Hisaya Dogin e Ko Iwasaki e dalla Suntory Hall Chamber Music Academy di Tokyo. Ha continuato gli studi di alto perfezionamento partecipando a diverse masterclasses internazionali con importanti maestri come Tatjana Vassiljeva. Attualmente sta concludendo il corso di diploma post-laurea presso l’Università di Musica e Spettacolo (MDW) di Vienna e sta ampliando la sua esperienza musicale in Europa.

Sin dalla sua più tenera età rivela un eccezionale talento musicale vincendo numerosi concorsi musicali in Corea tra cui il Primo Premio alla Daejin University Music Competition e il Terzo Premio al Hanjeon Arts Center Music Competition.

Il suo riconosciuto virtuosismo l’ha portata ad esibirsi in numerosi concerti come solista con importanti orchestre quali: Seoul Youth Philharmonic Orchestra, Toho Orchestra Academy e Lindenbaum Festival Orchestra (diretta da Charles Dutoit), Orchestra Sinfonica di Roma, Moravian Philharmonic Orchestra, Romanian National Orchestra Radio di Bucarest, Capella Istropolitana, Orchestra da Camera di Vienna, Bohuslav Martinu, Orchestra Filarmonica di Tulln, Kharkov Philharmonic Orchestra, Mihail Jora Bacau Philharmonic Orchestra, Orchestra da Camera “Duni” di Matera, Mexico State Symphony Orchestra, Eurasian Orchestra.

Nella stagione 2015 ha in programma concerti al Konzerthaus a Berlino e alla Carnegie Hall di New York, oltre a tournée in Italia e in Asia.

 

 

Juliana D’Agostini è riconosciuta come una tra le più importanti pianiste brasiliane del momento.

Si è laureata in pianoforte presso l’Università di São Paulo sotto la guida di Eduardo Monteiro e ha successivamente proseguito gli studi di perfezionalento in Francia all’Accademie Internationales d’Été du Grand Nancy, a Strasburgo presso il Conservatorio Nazionale e negli Stati Uniti sotto la guida di Wha Kyung Byun a Boston, di Caio Pagano in Arizona e di Max Barros a New York.

Nella sua carriera ha ottenuto importanti riconoscimenti: Primo Premio al IV Concorso per giovani solisti OSBA (2005), Primo Premio al XIV Concorso Pianistico Arnaldo Estrella e al XIX° Concorso Pianistico Artlivre (2006). Nel 2010 è risultata semifinalista al prestigioso Concorso Pianistico Internazionale di Seattle (USA).

Nel 2010 esce il suo primo album, “Chopin | Liszt” che viene accolto dalla critica come un lavoro che unisce “tecnica e sensibilità” (Veja Magazine). L’anno successivo il CD “Juliana D’Agostini + Catalin Rotaru” è finalista al VII° Trofeo della Cultura “Bravo” e ottiene il riconoscimento come miglior CD nella categoria della musica classica. Nel 2012 incide un CD con Emmanuele Baldini (primo violino dell’Orchestra Sinfonica di Stato di San Paolo) che ha ottenuto un grande successo di pubblico e di critica.

Nel maggio 2013 Juliana D’Agostini è nominata Artista Yamaha, diventando così la prima pianista classica brasiliana del gruppo multinazionale giapponese.

LASCIA UN COMMENTO