Echi di Poesia dialettale 2016, concorso a Bonito, Calitri e Teora.

0
440

24 luglio 2016Museo delle Cose Perdute & Convento Sant’Antonio da Padova
Il Centro di ricerca tradizioni popolari  “La Grande Madre”   e     il Comune di Bonito

presentano
Concorso internazionale “Echi di poesia dialettale 2016”
Con l’alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell’UNESCO, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Campania, dei comuni di Teora, Calitri, Leivi (GE), Castel Baronia, Montemarano, Pietradefusi, Rocca San Felice, Vallesaccarda, delle Associazioni Tabula Picta Firenze, Amici del Bosco di Origgio Milano, Centro letterario Anastasiano, Irpinia Turismo, Centro di Documentazione sulla Poesia del Sud, Amomontemarano Onlus, Università Popolare Irpina, Anpas Bonito, e il contributo di diverse aziende.
Programma:
Museo delle Cose Perdute di Gaetano Di Vito, Via Roma. Bonito (AV)

Ore 10,00: Incontro con i poeti. Aperitivo con tarallucci, biscottini e infusi della Grande Madre. Premiazione del poeta vincitore del “VII Raduno dei Poeti Dialettali” da parte dell’Associazione Socio-culturale-ambientale AmoMontemarano ONLUS. Letture poetiche dei poeti presenti. Visita al muse.
Ore 13,00: pranzo con prodotti a Km 0.
Convento Sant’Antonio da Padova
Ore 16,00: visita alla mostra d’arte, artigianato e prodotti tipici allestita nel chiostro del convento.
Ore 16,30: Saluti del Sindaco Giuseppe De Pasquale e del  Presidente di Giuria Emilio De Roma. Presenti i giurati: Adriana D’Argenio (FI), Giuseppe Grieco (BN), Gerardo Lardieri (AV), Paolo Saggese (AV), Andreina Solari (GE), Yvonne Scherken (BN), Giuseppe Vetromile (NA), Daniela Vigliotta (AV).
Premiazione dei poeti vincitori e letture poetiche.
Musica e canto a cura degli artisti della Grande Madre, Daniela Vigliotta organetto, Gerardo Lardieri voce e chitarra, Gianni Molinaro fisarmonica classica.
Lettura dall’arabo a cura di Salima Abounnasr per la sezione poeti dal mondo.
Coordina Franca Molinaro pres. Grande Madre.
Presenti i poeti: Maria Teresa Sollazzo (Australia), Gaetano Napolitano (Napoli), Gustavo Di Domenico (Roma),
Mario Vitale (Avellino), Emilia De Vecchis (Aquila), Giovanni D’Amiano (Napoli), Mirella Merino (Avellino), Agostina Spagnuolo (Avellino), Vincenzo Panella (Benevento), Alberto Pattini (Trento), Nicola Chinaglia (Verona), Carmela Marino (Svizzera), Alfonso Impronta (Benevento), Raffaella Angelino (Foggia), Vito Donniacuo (Avellino), Pasquale Patruno (Bari), Grazia Mazzeo (Foggia), Suor  Maria Giuseppina Bristot (Caserta), Carmela D’Antonio (Benevento), Nicola Guarino (Avellino), Bruno Preziosi (Avellino), Pia Rossella Santoli (Avellino), Caterina Caputo (Avellino), Marco Castellano (Foggia), Anthea Petrillo (Avellino), Ida Petrillo (Avellino), Maria Elena Adele Musto (Avellino), Giuseppe Fava (Reggio Calabria).

Presenti gli artisti che hanno offerto le loro opere: Alessandro Battaglino (AV), Benito Vertullo (LT), Eduardo Buccelli (AV), Adriana D’Argenio (FI), Emilio De Roma (AV), Nicola Guarino (AV), Nadia Marano (AV), Fabio Di martino (GE), Antonio Pascale (AV), Sara Sellitto (BN), Fulvia Bruno (AV), Franca Molinaro (BN).
Le altre due serate di premiazione si svolgeranno il

31 Luglio a Calitri: Premio alla Memoria di Vito Acocella, sacerdote, storico e studioso delle tradizioni dell’Alta Irpinia, precursore della ricerca etnografica in Irpinia.
Con la partecipazione del Sindaco di Calitri Michele Di Maio, A. Raffaele Salvante Direttore Responsabile ‘Il Calitrano’, prof. Emilio De Roma Coordinatore Grande Madre, Prof. Giuseppe Acocella Docente di Etica sociale – Università degli Studi di Napoli, dott.ssa Angela Toglia Direttore ‘Il Calitrano’, Franca Molinaro Direttrice Grande Madre. Letture da Vito Acocella a cura di Marianna Galgano, Miriam Maffucci, Federica Zarrilli.  Canti popolari di Calitri da Vito Acocella a cura della Barberia Musicale di Calitri.

8 Agosto, Teora: Festival delle Serenate. Consegna Premio poesia d’amore alla presenza del sindaco di Teora Stefano Farina e del Direttore del Festival delle Serenate Gerardo Lardieri che si esibirà nell’esecuzione del testo poetico da lui musicato.

LASCIA UN COMMENTO