Sapori Antichi, Torella dei Lombardi diventa un villaggio del Wild West da venerdì 27 a domenica 29.

0
425

Un grande set a cielo aperto, un villaggio in perfetto stile western, dalla scenografia alla musica, dalla gastronomia al divertimento, fino ai costumi che vestiranno anche i turisti provenienti da tutta la Campania e oltre. Nulla sarà lasciato al caso in occasione di “Sapori antichi – Dal Wild West all’Irpinia”, evento in programma a Torella dei Lombardi (Avellino) da venerdì 27 a domenica 29 luglio. Tre giorni in cui il paese dell’Alta Irpinia celebrerà le radici del grande Sergio Leone, ricreando nei dettagli l’ambientazione western sotto la direzione artistica di Roberto D’Agnese per Omast Eventi, per rievocare la leggendaria figura di uno dei più grandi registi italiani, il cui padre, Roberto Roberti (nome d’arte di Vincenzo Leone), pioniere del cinema muto, nacque proprio a Torella dei Lombardi.

“Abbiamo puntato su un format decisamente nuovoafferma il direttore artistico Roberto D’Agneseovvero su un evento con caratteristiche uniche, partendo dal collegamento tra il west e l’Irpinia attraverso la prestigiosa figura di Sergio Leone. I visitatori avranno la possibilità di immergersi completamente in un’ambientazione western, dalla banca al saloon fino alla prigione, con tanto di cavalli, figuranti in costume western, gastronomia e momenti di spettacolo. Anche per l’aspetto musicale abbiamo voluto naturalmente valorizzare questa unicità, richiamando il wild west con la presenza band country, orchestre blues e popolari ma anche momenti di parodia, come quello ideato dal Clan H sulla storia del caciocavallo a dondolo, o lo spettacolo che metterà in scena il trio Zamma-Canonico-Simioli. Si tratta insomma di un evento unico nel suo genere, al quale siamo certi parteciperanno numerosi visitatori – e ci auguriamo che in tanti vengano vestiti in tema western – provenienti da ogni parte della Campania ma non solo, che troveranno originalità, novità e la proverbiale accoglienza irpina”.

 

L’edizione 2018 di “Sapori Antichi – Dal wild west all’Irpinia” si preannuncia attesissima. Si comincia venerdì 27 luglio a partire dalle ore 20 in piazza Sergio Leone con il raduno dei gruppi folcloristici irpini “Li Lassa e Piglia” e la Scuola di Tarantella Montemaranese. Alle ore 21.00 esibizione degli alunni della classe IV B dell’Istituto Comprensivo “Criscuoli” sulle note della colonna sonora del film “Il buono, il brutto e il cattivo”. A seguire i suoni antichi con I Bottari di Macerata Campania.  Alle ore 21.30, presso il villaggio western, esibizione “L’Arpa e il Violino”, esecuzione di colonne sonore a cura di Verdania Leone e Ivan Barbone. Sabato 28 luglio si comincia alle ore 21 in piazza Sergio Leone con l’esibizione de I Moifà e, a seguire, live de I Scommonecati. Presso il villaggio western, alle ore 21.30, esibizione “L’Arpa e il Violino”, esecuzione di colonne sonore a cura di Verdania Leone e Ivan Barbone e, a seguire, Sarcinel Country Band e “Go West! Go Irpinia! Ossia la vera storia del caciocavallo a dondolo”, spettacolo teatrale a cura della compagnia Clan H con Salvatore Mazza, Andrea De Ruggiero, Santa Capriolo, Felice Cataldo e Laura Tropeano. Domenica 29 luglio, alle ore 21, in piazza Sergio Leone esibizione de Le Ninfe della Tammorra. A seguire estrazione lotteria e premiazione del concorso “Il Buono, il Brutto e l’Irpino” con la partecipazione del conduttore Gianni Simioli, dell’attore Nicola Canonico e dello showman Mario Zamma, che premierà il miglior abito in tema western indossato per l’occasione. Per chi verrà insieme al proprio cavallo, un premio speciale nell’ambito del Concorso Snaky. Presso il villaggio western, alle ore 21.30, esibizione dell’Orchestra western e, a seguire, Barabba Blues.

 

Ricca e gustosa anche la gastronomia. Ogni sera sarà possibile gustare caciocavallo impiccato, pizzilli, salsicce e fagioli e tantissime altre specialità locali. Sarà possibile, inoltre, anche pranzare sia sabato, 28 luglio, alle ore 13 presso il Villaggio western, con il pranzo dal titolo “Giù la testa”, che domenica, 29 luglio, presso il castello Ruspoli Candriano, con il pranzo dello chef Eduardo Portanova, checomprenderà ricottina di latte podolico in pasta kataifi su vellutata di zucchine, petali di fiore di zucca in pastella e culis di pomodoro San Marzano, pacchero di grano biologico con ragù alla genovese di agnello al profumo di maggiorana e di tartufo estivo, millefoglie di maialino con porcino reale e julienne di provola ed il dolce “Espressione di castagna” (info e prenotazioni all’indirizzo email prolococandriano@outlook.it oppure chiamando al 327/5568671).

 

Ambientazione, scenografie, musiche, giochi e cibo dal lontano West si intrecceranno con i suoni e con i sapori della cultura irpina in occasione di “Sapori Antichi – Dal Wild West all’Irpinia”, giunto alla sua XXIVesima edizione e promosso dalla Pro Loco Candriano, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Torella dei Lombardi ed una serie di associazioni presenti ed attive sul territorio torellese. L’evento, unico nel suo genere, farà da vetrina ad uno dei paesi più caratteristici dell’Irpinia, che ha tanto ancora da mostrare e tanto da raccontare. Per informazioni: tel. 0827.49291 (Ufficio Turistico) o Presidente Pro loco Marco Buonamico 327/5568671.

LASCIA UN COMMENTO