Serino, ordinanza del sindaco, divieto di bere acqua dei rubinetti.

0
372

Il sindaco di Serino Vito Pelosi con un’ordinanza, ha vietato l’utilizzo dell’acqua potabile su tutto il territorio comunale. Il provvedimento si è reso necessario dopo la nota dell’Asl inviata all’amministrazione comunale. Di seguito l’ordinanza:

PRESO ATTO della nota dell’ ASL di Avellino, Dipartimento di Prevenzione U.O.C. Igiene e Sanità Pubblica Territoriale, Atripalda — Baiano — Presidio di Montoro, pervenuta al Prot. n. 5534 dell’8 giugno 2017, con la quale l’Asl comunica che le analisi sui prelievi di acqua, relativamente alla fontana pubblica in località Rivottoli e alla fontana pubblica in località Ferrali, di cui alla nota A.r.p.a.c. Direzione Generale, allegata alla stessa, hanno evidenziato parametri microbiologici superiori alla norma, e, pertanto l’acqua risulta non idonea al consumo umano, con divieto di utilizzo anche a scopo irriguo;

CONSIDERATO che, in relazione alla nota della ASL sopraccitata, si rende necessario vietare l’utilizzo dell’acqua per consumo umano e per scopo irriguo;

RITENUTO di dover provvedere in merito, stante l’esigenza di tutelare la salute pubblica;

VISTE le attribuzioni del Sindaco quale Autorità Sanitaria locale ai sensi dell’art. 50, comma 4, del D.Lgs. 267/2000, dell’art. 13 della legge n. 833/1978 (Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale) e dell’art. 117 del D.Lgs. n. 112/1998 (Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli Enti locali) e dell’art. 3, comma 3, del D.P.R. n. 327/1980 (Regolamento di esecuzione della legge n. 283/1962);

VISTO l’art. 50, comma 5, del D.Lgs. 267/2000 secondo il quale compete al Sindaco, quale rappresentante della comunità locale, adottare ordinanze contingibili ed urgenti;

VISTO il D. Lgs. n. 267/2000;

ORDINA
Il divieto a tutta la popolazione di utilizzare l’acqua dell’acquedotto comunale per il consumo umano, per incorporazione negli alimenti e bevande, con divieto di utilizzo anche a scopo irriguo, sino a nuove disposizioni.

LASCIA UN COMMENTO