Al via l’Ariano International Film Festival, fino al 4 agosto cinema e tanto altro.

0
347

È iniziato il conto alla rovescia per l’Ariano International Film Festival, la kermesse cinematografica irpina che, quest’anno, inaugurerà la sua sesta edizione. Dal 28 luglio al 4 agosto, infatti, la cittadina del Tricolle verrà trasformata in un vero e proprio palcoscenico, con tanto di red carpet sul quale sfileranno volti noti del cinema e dello spettacolo internazionale.

La sesta edizione prevederà, oltre alle cinque sezioni in concorso, per le quali si annoverano opere provenienti da ogni parte del Globo, anche una novità dedicata a due tematiche specifiche: ambiente e immigrazione. Tematiche, queste ultime, per le quali soltanto determinate opere si contenderanno rispettivamente il premio AIFF GREEN, che verrà consegnato dal Fai e WWF, e il premio “AIFF DIVERSO È UGUALE“.

Altra novità, altrettanto rilevante, è l’istituzione del premio “Stampa”, che verrà consegnato da una giuria composta esclusivamente da esperti dell’editoria e della comunicazione. Non mancheranno gli appuntamenti con l’attesissimo concorso cosplay, che si terrà il 28 luglio, il concorso fotografia, che terminerà il 3 agosto con la premiazione della migliore foto, e gli immancabili workshop che quest’anno saranno sull’animazione, sul doppiaggio e sulla storia del cinema.

I veri piccoli grandi protagonisti dell’Ariano International Film Festival? I film partecipanti, i concorrenti e, ovviamente, il nostro pubblico! Oltre 1.000 opere in questi mesi ci sono pervenute da 65 paesi per le 3 sezioni ufficiali della sesta edizione dell’AIFF – AIFF “World” (lungometraggi, cortometraggi, animazione, documentari e corti scuola), AIFF “Green” (Documentari “Ambiente”), AIFF “Diverso è Uguale” (Documentari “Immigrazione”) -, e di questi solo 65 sono stati selezionati alla fase finale. Di seguito la programmazione completa delle proiezioni:

Unitamente alle proiezioni delle opere in concorso, sono previste anche alcune opere fuori concorso, quali: Il documentario “28…MA NON LI DIMOSTRA”, ideato, scritto e realizzato da Pierfrancesco Campanella, che si propone, con l’ausilio di spezzoni, di svolgere un riepilogo delle opere realizzate nel tempo con l’Art. 28, ricordando i titoli più importanti e significativi, nonché gli artisti che, grazie ad essi, sono prepotentemente venuti alla ribalta. Il docufilm “LA MADONNA DEL PARTO” di Alessandro Perrella, un nuovo modo di raccontare l’arte attraverso la favola. Contributo significativo alla conoscenza delle curiose vicende accorse a questo capolavoro, che svela il pensiero teologico,filosofico e scientifico di Piero Della Francesca. Il film “Aquilone di Claudio” di Antonio Centomani, prodotto in collaborazione con Rai Cinema, opera che tratta con delicatezza e spiccata sensibilità il tema di una malattia rara.

Per i più piccoli, domenica 29 luglio, verranno presentati i segreti della serie televisiva in
animazione YoYo, prodotta da Showlab con Rai Fiction, Telegael e Grid Animation, con i
gemellini Yo e Yo, e il loro simpatico cane Ragoo, che hanno conquistato il giovane pubblico di RAI YoYo e della nuova app RAI Play YoYo.

Tra le tante collaborazioni che L’Ariano International Film Festival ha instaurato e consolidato nel corso delle scorse edizioni, quest’anno figura, oltre all’Istituto Comprensivo Don Lorenzo Milani, l’Istituto Ruggero II e l’Istituto Alberghiero di Ariano Irpino, anche quella con l’istituto Rossellini di Roma e L’università La Sapienza di Roma.

LASCIA UN COMMENTO