Asl-Maffucci, chiesto intervento di Ciampi.

0
170

«Apprendiamo con evidente sconforto come, nonostante lo spostamento di alcuni uffici Asl presso il “Maffucci” abbia avuto un parere nettamente contrario da parte del Consiglio Comunale uscente, la dottoressa Morgante continua imperterrita a percorrere questa strada. Vogliamo ricordare che il “Maffucci” è fortemente d localizzato, servito malissimo dai mezzi pubblici e bisognoso di adeguamento per un impegno di spesa pari a quello che necessita il sito di Viale Italia dell’ex- Moscati». E’ quanto denuncia l’associazione “Avellino Rinasce“, da tempo impegnata nella battaglia per il riutilizzo dell’ex “Moscati” di Viale Italia.

«Come lo stesso Carlo Sibilia, sottosegretario agli Interni, ha ricordato qualche giorno fa- continua l’associazione- il Comune di Avellino dovrà presto dotarsi di uno Sprar, ossia di un sito adeguato all’accoglienza dei profughi, che potrebbe appunto trovare una location adeguata proprio nel “Maffucci”. Pertanto facciamo appello al sindaco Ciampi, ormai prossimo all’insediamento, perché faccia prevalere soluzioni di buon senso, che vedrebbero infinitamente meglio l’allocazione degli Uffici Asl aperti al pubblico nel sito di Viale Italia, facilmente raggiungibile da chiunque ed il Maffucci invece più adeguato allo Sprar. Vogliamo ricordare inoltre che sarebbe quanto mai opportuno a tal scopo, riportare in essere la questione dello scambio delle proprietà tra Azienda Ospedaliera Moscati e Comune di Avellino, che prevedrebbe appunto che il Comune possa diventare il proprietario dell’ex-Moscati. Questo permetterebbe alla Casa Comunale, in ragione di una efficace politica sociale, di offrire la sede storica di Viale Italia all’Asl per lo spostamento dei propri uffici. Il sindaco Ciampi ha firmato con il nostro gruppo di Cittadinanza attiva “Avellino Rinasce” un impegno in tal senso a cui gli chiediamo di mantenere fede».

LASCIA UN COMMENTO