Basket, a Varese arriva la prima vittoria esterna per la Sidigas Avellino.

0
88

GreenVA-AV-750x330La Sidigas Avellino viola il parquet di Varese imponendosi per 81-93, e conquista il suo primo successo esterno.

Un primo quarto equilibrato. Ci pensa Galloway ad aprire le danze da tre punti, risponde Cervi che segna in schiacciata. Marques Green si sblocca e segna la prima tripla per la Sidigas (6 – 5). Sidigas buona in difesa e in attacco dove trova 6 punti con Acker. Faye segna il canestro del -2 e Varese prova una marcatura a zona che porta subito frutti. Davies pareggia ma, Leunen riporta subito la Sidigas avanti (12 a 14). E’ un botta e risposta. Quando mancano 2’ alla prima sirena, Nunnally, tutto solo, trova un parziale di 8 a 2 (22 a 28). Varese in difficoltà e Veikalas trova una tripla a fil di sirena. Il primo quarto si chiude 22 a 31.

Una Sidigas dilagante nel secondo quarto, lupi che difendono e attaccano senza paura. Nei primi minuti con Buva e Veikalas vola a + 13, Riccardo Cervi detta legge sotto canestro. Coach Moretti chiama timeout, primo break di Varese con Galloway che trova cinque punti di fila (33 a 43), risponde Avellino con Nunnally autore di 5 punti (tripla più fallo e palla sporcata prima di andare a segno). Varese non demorde e arrivano le tiple di Gallway, Leunen e Faye (39 a 51). Wayns trova una tripla importante prima della sirena e il secondo quarto si chiude 46 a 55.

Partono i lupi con Leunen a rompere il ghiaccio. Poi Acker la spiega, Ukic colpisce da tre: 49-59. I padroni di casa vanno in confusione e perdono addirittura Ukic per un problema muscolare. Wayns mantiene i suoi in scia, gli risponde Nunnally. Veikalas piazza un break di 0-5. Kuksiks abbocca alla finta di Nunnally che si fa assegnare, e realizza, ben tre liberi. Cavaliero segna da metà campo a fil di sirena (59-75).

Gli ultimi 10’ del match si aprono con Buva che stoppa Galloway, quest’ultimo si fa fischiare un tecnico. Acker e Buva non perdonano, Avellino è a + 19. Nunnally segna il massimo vantaggio (62-83) con una tripla, Buva aumenta il distacco. Veikalas colpisce da tre e mantiene a ventidue i punti di vantaggio. I padroni di casa si rimettono in corsa piazzando un break di 6-0 e, dopo una palla persa di Acker, Sacripanti chiama la sospensione. Green colpisce da fuori e rincara a + 17. Cavaliero e Davies cercano di far restare in partita la propria squadra con un break di 5-0, ma non c’è più nulla da fare. Avellino vince a PalaWhirlpool 81-93.

Coach Sacripanti finalmente può sorridere in trasferta, queste le sue dichiarazione al termine del match:“E’ stata una vittoria importante. Sono molto contento per la squadra che sta lavorando tanto e per i nostri tifosi che sono venuti fin qui, e che non hanno mai smesso di seguirci. Infine, sono felice per la proprietà che ci ha aiutato immediatamente sul mercato quando ce n’è stato bisogno. In merito alla gara: la partita è stata in mano nostra per 40 minuti, abbiamo gestito bene il ritmo e siamo calati solo nel secondo quarto. Abbiamo subito tiri da tre difficili da digerire perché lì avremmo potuto consentire a Varese di rientrare. Alla fine ha prevalso un po’ l’ansia di vincere, ma ce l’abbiamo fatta, e meritatamente. La prima di Green? Avellino è casa sua. Per noi era evidente la mancanza in quella posizione, la presenza di Marques è stata determinante, ha dato una grande mano alla squadra”.

LASCIA UN COMMENTO