Blocchi di sicurezza in Corso Vittorio Emanuele.

0
91

Il modello organizzativo delineato dalla circolare  Gabrielli – presuppone lo scrupoloso riscontro delle garanzie di safety security necessariamente integrate, per assicurare requisiti imprescindibili di sicurezza senza i quali  le manifestazioni non possono avere luogo.Dopo l’attentato di Nizza poi, particolare attenzione ai punti di vulnerabilità individuati, dal comitato di ordine e sicurezza, nella città di Avellino,  negli accessi principali del Corso Vittorio Emanuele, dal lato di Via Matteotti e di Viale Italia dove è stato allestito un blocco del traffico per evitare l’ingresso di “veicoli pesanti”.

Nonostante non abbiamo indicatori di fatti  che possano avere una rilevanza preoccupante, è un dovere garantire ai cittadini la sicurezza in concomitanza di questi eventi.

 

LASCIA UN COMMENTO