Botti non sicuri, sequestro GdF in un negozio cinese.

0
237

La Guardia di Finanza ha sequestrato, ad Avellino, 580 kg di fuochi d’artificio sottratti al commercio irregolare.

Nel mirino dei finanzieri del Nucleo Mobile è finito un esercizio commerciale aperto di recente in un centro commerciale del capoluogo. I finanzieri, trovato 103.822 artifici pirotecnici, esposti per la vendita senza le previste cautele, in prossimità di altra merce altamente infiammabile.

Il materiale esplodente è stato sequestro e rimosso per salvaguardare l’incolumità dei clienti e dei lavoratori del centro commerciale e del vicinato. La titolare del negozio, una donna di nazionalità cinese, è stata denunciata.

Il contrasto alla detenzione e alla vendita pericolosa di artifici pirotecnici della Guardia di Finanza di Avellino è stato intensificato in vista delle festività natalizie e di fine anno. Complessivamente, finora, sono stati sequestrati oltre 115.600 fuochi d’artificio venduti in modo non sicuro. (ANSA).

LASCIA UN COMMENTO