Bus in scarpata: pm, processate indagati.

0
58

il pulllman schiantato ALESSANDRO DI MEOCon la richiesta di rinvio a giudizio per i 15 indagati accusati a vario titolo della morte di 40 persone che il 28 luglio del 2013 persero la vita precipitando a bordo di un bus dal viadotto “Acqualonga” dell’A16 Napoli-Canosa, a Monteforte Irpino (Avellino), si è conclusa ad Avellino l’udienza preliminare presieduta dal Gup del tribunale irpino, Gianfrancesco Fiore.

Proiettato un film in 3D che ricostruisce incidente. La prossima udienza è fissata per il 14 gennaio prossimo.

Nell’udienza del 22 ottobre scorso, il Gup ha ammesso la costituzione di 113 parti civili e in quella di oggi, dovrà valutare la richiesta delle parti offese. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO