Il cammino lungo il sentiero della fede, il trekking pompiliano venerdì 15 a Montecalvo Irpino.

0
163

L’iniziativa nasce quindici anni fa da un’idea del Sig. Gaetano Caccese, dirigente UISP, e  di sua moglie Margherita: due

giovanissimi sessantenni che hanno fatto della comune passione per lo sport il collante di trent’anni di vita insieme. I coniugi Caccese hanno riportato alla luce l’antico sentiero campestre che collegava la casa natale di San Pompilio Maria Pirrotti con la chiesetta di contrada Maurielli, appartenuta alla famiglia del santo e fatta costruire in onore di Mamma Bella dell’Abbondannza nel 1621. Grazie a Margherita, Gaetano e al loro caro amico Antonio Bufano, oggi fedeli e trekkers di tutte le età possono esplorare lo stesso itinerario che, circa tre secoli fa, percorreva il giovane Domenico Pirrotti.

Si parte, alle 15:00, dal centro storico di Montecalvo e seguendo via Lungara Fossi si giunge nei pressi de “ l’Oucchiu di lu Diavulu “ : il suggestivo foro roccioso, situato al lato della cascata del torrente Miscanello, da cui fuoriesce acqua di color rosso intenso, che gli antichi credevano fosse il luogo d’incontro del diavolo con le Janare. Si attraversano i calanchi di Chiaria e di Conca, che affascinano gli escursionisti con la loro aspra bellezza, e si conclude la prima parte del tour in contrada Maurielli per una breve sosta spirituale presso il centro parrocchiale Pregate, pregate, pregate. L’avventura continua e ripercorrendo lo stesso itinerario si fa ritorno al santuario di San Pompilio dove, alle 18:30, sarà possibile ascoltare la santa messa ufficiata dal parroco Don Teodoro Rapuano per celebrare il 250° anniversario della scomparsa del santo.

All’organizzazione del Trekking Pompilano, quest’anno ha contribuito anche il gruppo di promozione turistica locale I Pupini con l’obbiettivo di valorizzare un itinerario naturalistico, caratterizzato dall’affascinante connubio sport e spiritualità, che attraverso antichi sentieri e vecchi camminamenti, offre al viaggiatore la possibilità di ammirare i paesaggi unici del territorio montecalvese. Il percorso si contraddistingue per la presenza di numerose specie faunistiche e floristiche e per il susseguirsi di scenari differenziati che in alcuni tratti ricordano la natura selvaggia delle foreste tropicali. Inoltre, il panorama mozzafiato dei calanchi e il greto del torrente Miscanello conferiscono al paesaggio un aspetto pittoresco. Il Trekking Pompiliano è l’invito ad andare lenti, a camminare con calma, ad immergersi nella bellezza e nella grandezza di una natura incontaminata e lontana dai rumori della quotidianità che lascia in chi partecipa quella sensazione di quiete e serenità in grado di ridurre l’ansia e le tensioni della vita moderna.

Appuntamento quindi, per venerdi 15 luglio a Montecalvo Irpino!

LASCIA UN COMMENTO