Caposele Jazz&Wine, all’Ombra del Campanile 2016, venerdì 12 al Parco Saure.

0
128

locandinajwTorna la grande musica al Caposele Jazz&Wine, all’Ombra del Campanile che si terrà, per il quarto anno consecutivo, nella suggestiva location di Parco Saure, il 12 agosto 2016

Una giornata in cui saranno protagonisti la musica, la cultura, l’eno-gastronomia, le performance artistiche e i laboratori.

Si celebrerà il perfetto connubio tra grande musica di qualità ed i migliori vini campani e nazionali, accompagnati con prodotti della gastronomia locale.
Tutto libero e gratuito.

Tra gli ospiti, due artisti eccezionali del panorama musicale italiano ed internazionale come ROBERTO GATTO e l’irpino CARMINE IOANNA che, con i rispettivi gruppi, offriranno agli appassionati momenti live di altissimo livello.

Formazione:

Roberto Gatto Drums
Max Ionata Sax Tenore e soprano
Matteo Bortone Doublebass

ZIC Trio
Carmine Ioanna Fisarmonica e voce
Eric Capone Piano/ voce
Vic Zabsonre Percussioni chitarra e voce

Oltre alla valorizzazione della musica Jazz, con un richiamo a sonorità e passione, l’evento mira in particolare a mettere in primo piano la straordinaria bellezza della zona Saure. La zona in questione, chiamata Catapano (kata pan: vedo tutto), prende il nome dalla frase che espressero i Greci allor quando, dopo aver risalito il fiume Sele, stupiti, godettero delle bellezze della zona.
Nel tempo la zona è stata arricchita di storia con la costruzione di cantine che sono il vanto e l’attrazione per molti per le loro peculiarità e funzionalità: incastonate nella roccia, direttamente sulle sorgenti del Sele, queste strutture hanno la caratteristica di mantenere una bassissima temperatura al loro interno, costante, sia in estate che d’inverno. Anche quest’anno, sarà possibile visitare l’interno delle caratteristiche “grotte”, dove verrà allestito un fresco aperitivo.
Ampio spazio sarà dedicato alla rivalutazione delle tradizioni culturali locali e della promozione/valorizzazione del territorio, offrendo la possibilità all’ospite- visitatore di intraprendere visite e degustazioni guidate in uno dei borghi più suggestivi e magici della verde e bella Irpinia.

Gastronomia
I taglieri
Cosa c’è di più allegro e conviviale di un ricco tagliere al centro della tavolata con un buon bicchiere di vino, buona compagnia ed ottima musica live? Cibi attentamente selezionati provenienti da produttori locali, arricchiranno i taglieri della tradizione: affettati, salumi, formaggi, accompagnati da marmellate e varietà di miele biologico ed altre prelibatezze. Dopo il grande successo della scorsa edizione con l’abbinamento tra l’Amaretto di Caposele e Vino Passito, quest’anno i riflettori saranno puntati su un altro Prodotto Agroalimentare Tradizionale (PAT): il Muffletto di Caposele. Il Muffletto è un tipo di pane fresco, prodotto esclusivamente nel comune di Caposele, ove sono rimasti alcuni forni artigianali che ne tramandano le modalità di produzione e le caratteristiche da lungo tempo. L’impasto è a base di patate e farina; di forma rotonda, dal diametro di circa 25 cm ed uno spessore di circa 5-6 cm. Il colore è ambrato, tipico della panificazione in forni tradizionali. E’ un pane molto morbido, dal sapore delicato e dal profumo tipico. Va consumato fresco, appena sfornato, preferibilmente farcito con insaccati, salumi e formaggi locali, con frittate e con qualsiasi alimento la fantasia ed i gusti personali suggeriscono.

LASCIA UN COMMENTO