Celebrato a Benevento San Matteo patrono della Guardia di Finanza.

0
129

E’ stata celebrata oggi dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Benevento, con una S. Messa presso la Parrocchia di S. Anna, officiata da S.E. Mons. Andrea Mugione, Arcivescovo Metropolita della Città di Benevento, la festività di San Matteo apostolo ed evangelista, patrono della Guardia di Finanza.

Il documento papale che attesta il riconosciuto patrocinio, reca la data del 10 aprile 1934 ed è firmato dal cardinale Eugenio Pacelli (futuro Papa Pio XII). Il Pontefice che accolse l’istanza avanzata dal Comandante Generale e sostenuta dall’Ordinario Militare del tempo era Pio XI.

La sua memoria il 21 settembre è stabilita dal martirologio geronimiano (secolo VI). Il “Breve Pontificio” del 10 aprile 1934, nel dichiarare San Matteo Patrono della Guardia di Finanza auspica che tutti gli appartenenti al Corpo possano, sul suo esempio, unire l’esercizio fedele del dovere verso lo Stato con la fedele sequela di Cristo.

Accolti dal Comandante Provinciale, Col. Luigi MIGLIOZZI, alla S. Messa erano presenti il Prefetto, Dott.ssa Paola GALEONE, il Presidente della Provincia, Avv. Claudio RICCI, il Procuratore Aggiunto della Repubblica, Dott. Giovanni CONZO, il Questore, Dott. Antonio BORRELLI, il Comandante della Compagnia Carabinieri, Magg. Sabato D’AMICO, il Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato, Dott. Gennaro CURTO, il Comandante Provinciale del Corpo dei Vigili del Fuoco, Ing. Michele DI TULLIO, il Comandante della Polizia Municipale, Dott. Giuseppe MOSCHELLA, il Direttore della Casa Circondariale di Benevento, Dott.ssa Maria Luisa Palma, gli Ufficiali ed una folta rappresentanza di finanzieri in forza ai Reparti del Comando Provinciale, il Comm. Antonio Zampelli, Vicepresidente Nazionale per l’Italia Centromeridionale dell’A.N.F.I. (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia), unitamente alle rappresentanze delle Sezioni di Benevento e di Amorosi dell’Associazione. Monsignor Andrea Mugione, nella sua appassionata omelia, ha ripercorso le geste del « pubblicano » Matteo, chiamato anche Levi, di professione esattore delle tasse, chiamato da Gesù ad essere uno dei dodici apostoli.

Prima della benedizione finale, dopo la recita della Preghiera della Guardia di Finanza, il Comandante Provinciale, Col. Luigi Migliozzi ha rivolto un breve indirizzo di saluto e di ringraziamento a S.E. Mons. Andrea Mugione per aver accettato con entusiasmo l’invito a celebrare la S. Messa, ed alle Autorità, civili e militari, che con la loro presenza hanno conferito ancora maggior lustro alla cerimonia religiosa.

Nella circostanza il Comandante Provinciale ha confermato l’impegno delle Fiamme Gialle sannite, in un periodo di crisi economica così accentuata, proteso a garantire non solo equità e giustizia, ma anche per tutelare, con entrate adeguate, servizi pubblici efficienti soprattutto alle classi meno abbienti.

L’occasione della ricorrenza del Santo Patrono delle Fiamme Gialle è stata anche l’occasione per la consegna, a cura del Comandante Provinciale, della Medaglia al Merito dell’A.N.F.I. ( Associazione Nazionale Finanzieri D’Italia), ai soci che hanno compiuto il trentesimo anno d’iscrizione alla sezione A.N.F.I. di Benevento.

LASCIA UN COMMENTO