Centro per l’autismo di rione Valle, il Comune: nessun passo indietro.

0
62

h5t142z1uht5hstdfnzcowh520130605181838“Non siamo abituati a fare polemiche. Da quando ricopro il ruolo di assessore ai lavori pubblici ho sempre posto il confronto alla base del mio operato”.

Così l’assessore Costantino Preziosi che prova a tranquillizzare gli animi di chi in questi giorni prova a speculare sulla ripresa dei lavori nel cantiere del Centro per l’autismo di Rione Valle. Il coordinatore per la sicurezza del cantiere era stato chiaro in un comunicato di qualche giorno fa: “al momento non esistono le condizioni minime di sicurezza per poter accedere nell’area di cantiere”.

Cosa che è stata ribadita anche nel corso di una riunione che si è svolta ad inizio settimana a Palazzo di città tra il coordinatore per la sicurezza, il direttore dei lavori, il responsabile unico del procedimento, il dirigente e lo stesso assessore ai lavori pubblici.

“Questa Amministrazione, io e il Sindaco in primis, stiamo lavorando per garantire finalmente l’apertura del centro. Al momento – chiarisce l’assessore Preziosi – le ditte, visto anche il lungo periodo di blocco dei lavori, stanno provvedendo alle operazioni di routine di messa in sicurezza e di pulizia, oltre alla risoluzione di problematiche strutturali che hanno interessato le murature e le coperture durante il periodo di fermo del cantiere. Posso assicurare che la mia partecipazione e quella dell’Amministrazione che rappresento non mancherà mai per qualsiasi iniziativa di stimolo e di condivisione sui lavori pubblici attivi in città, ma certamente non è più possibile tollerare le sterili strumentalizzazioni, a questo punto squisitamente politiche, di chi prova a screditare l’assessore o l’amministrazione di turno. Sono inutili prese di posizione solitarie o passi in avanti che rischiano solo di generare facili illusioni, bisogna lavorare compatti visto che l’obbiettivo è comune. Tra l’altro polemizzare contro l’Amministrazione che si è impegnata al massimo della sua rappresentanza affinché si sbloccasse il cantiere, anche nell’ultimo incontro svolto in Prefettura, è ingeneroso. Noi continuiamo a lavorare – conclude l’assessore Preziosi – convinti che riaprire il Centro per l’autismo di Valle non sia un obbligo imposto da pochi, ma un obbiettivo prioritario che questa Amministrazione si è posta per dare finalmente risposte concrete ai cittadini, a tutte le associazioni del settore, alle famiglie e soprattutto ai pazienti i cui diritti vanno garantiti e tutelati” .

LASCIA UN COMMENTO