“Città di Airola”, oggi la proclamazione dei vincitori.

0
57

Anna IzzoSi conclude con lo spettacolo della serata finale, questa sera, domenica 31 maggio alle 18.30,  il VII Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, diretto dal M° Anna Izzo e organizzato dall’associazione “Mille e una nota”, in collaborazione con Comune e Pro Loco di Airola, Fondazione “Angelo Affinita”, Rotary Club e Inner Wheel Valle Caudina. Presso il Teatro Comunale della cittadina caudina (ingresso gratuito fino ad esaurimento posti), saranno proclamati i vincitori e si esibiranno i migliori talenti di un’edizione ancora una volta ricca di sorprese e foriera di soddisfazioni.

Le eliminatorie svoltesi ieri sono state un duro banco di prova per la prestigiosa commissione internazionale, presieduta dal M° Daniele Petralia, concertista, docente,  insignito di diversi primi premi in Festival e Concorsi nazionali e internazionali, e composta da Yuri Bogdanov (Russia), pianista, concertista, docente dell’Accademia di Musica Gnessin di Mosca e tra i massimi interpreti di Bach al mondo, Assunta Babuscio (Italia), docente presso il Conservatorio di Musica “N. Sala” di Benevento, e Agathi Leimonì (Grecia), pianista, concertista, docente presso il Conservatorio Ellenico di Musica ed Arti di Atene.

Al termine delle selezioni, sono approdati alla finale di questa mattina (inizio ore 9.30), che decreterà i vincitori delle tre borse di studio previste, i pianisti Luciana Canonico e Carmen Luana Struppa (Italia), Grigoris Ioannou (Grecia), Elizaveta Frovola e Irina Bogdanova (Russia), Polina Tonchuk e Daria Karpliuk (Ucraina) e Kanako Yoshikane (Giappone). Niente finale, ma diploma di merito per Stathis Papadiamatopoulos, Georgios Rigopoulos e Dimitris Farmakis (Grecia), Irma Gotkova  (Russia), Tiziano Rossetti (Italia) e Sara Vutov e Marina Staneva (Bulgaria).

Daniele_Petralia3Tra venerdì 29 e sabato 30 intanto sono stati emessi ulteriori verdetti della categoria F (per musicisti senza limiti di età) per la sezione Solisti, che anche quest’anno ha offerto alla Commissione e al pubblico presente la possibilità di godere del notevole talento di diversi musicisti.

Primo premio per tre musicisti campani: il chitarrista napoletano Francesco Sgambati (98/100), esibitosi  nella Sonata Op. 61 di Joaquin Turina, nella Serenata española di Joaquim Malats e nel Polifemo de oro di Reginald Smith Brindle, il pianista partenopeo Riccardo Caruso (98/100), che ha eseguito  la Sonata n. 3 in fa diesis minore per pianoforte, op. 23, di Aleksandr Nikolaevic Skrjabin, e il clarinettista casertano Emilio Merola (97/100).

Secondo premio per le pianiste bulgare Sara Vutov e Marina Staneva, e per il pianista messinese Riccardo Insinga, terzo premio per la pianista francese Blandine Waldmann. Diploma di partecipazione per la pianista ellenica Sofia Terzidou.

LASCIA UN COMMENTO