Concorso di Composizione Gramatio Metallo, finale sabato 8 al Castello di Bisaccia.

0
52

bisacciaSabato 8 agosto alle 20, presso il Castello di Bisaccia, avrà luogo la serata finale della quarta edizione del Concorso di Composizione Gramatio Metallo. Organizzato dall’omonimo centro studi in collaborazione con il Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino, il premio è stato istituito nel 2010 e intitolato alla figura del musicista e sacerdote bisaccese vissuto nel XVI secolo, noto per le sue composizioni polifoniche e per le Villanelle alla napoletana.

I finalisti selezionati per il premio finale sono: Alessio Manega (Veneto), Marcello Rivelli (Molise), Giuseppe Codella (Campania).

La serata prevede l’esecuzione delle partiture a cura dell’Ensemble Cimarosa del Conservatorio composta da Pierfrancesco Borrelli al pianoforte, Patrizia Maggio al violino, Rosanna Cimmino alla viola, Vincenzo Di Somma al violoncello, Roberto Maggio al flauto, Raffaele Covino al clarinetto.

Al termine del concerto la commissione deciderà l’ordine dei vincitori con l’assegnazione dei premi in denaro previsti. La commissione è composta da Ivo Nilsson, compositore svedese, Fausto Sebastiani compositore romano e docente al Conservatorio di Frosinone, Gianvincenzo Cresta, compositore irpino e docente al Cimarosa di Avellino e un rappresentante del Centro Studi Gramatio Metallo.

 

“Questo concorso – ha dichiarato Cresta – è un’azione concreta a favore dei giovani che credono nella musica, una maniera per sostenere il loro desiderio di creatività. Ciò che possiamo fare è trasmettere agli studenti tutto ciò che sappiamo e affiancarli nella scoperta di una identità compositiva. La scrittura non è mai un atto soltanto tecnico, ma è un cammino durante il quale la riflessione deve accompagnarsi alla sincerità, senza scorciatoie e con fatica”.

Queste le parole del presidente del Centro studi Gramatio Metallo, dott. Nino Macina: “Ringrazio gli amici del Centro studi che si sono prodigati con impegno e passione per la riuscita di questa quarta edizione del concorso. Quest’anno abbiamo lavorato molto per la crescita del territorio attraverso l’organizzazione di sette eventi musicali, questo concorso vuole essere il coronamento di un percorso. A tal proposito intendo ringraziare l’amministrazione comunale di Bisaccia e il Conservatorio Cimarosa di Avellino, in particolare il direttore Carmine Santaniello, per il sostegno che ci ha fornito”. Altrettanto soddisfatto per la collaborazione che il Conservatorio ha instaurato con il Centro Studi il direttore Carmine Santaniello: “La vita del musicista è irta di imprevisti e difficoltà e l’esperienza si costruisce sulle opportunità che vengono offerte ai giovani. Questa occasione costituisce perciò un banco di prova importante per mettere in luce le competenze acquisite e sono sicuro che rimarrà una tappa importante della loro carriera”.

LASCIA UN COMMENTO