Consiglio Comunale, manca il numero legale.

0
80

comune-di-avellino-1Il Consiglio comunale di venerdì 30 ottobre è saltato per mancanza di numero legale. Nel corso dell’assise cittadina il consigliere Ida Grella ha rassegnato le dimissioni da capogruppo del Partito democratico.

Prima della comunicazione politica del consigliere Grella i lavori dell’assise sono iniziati con diverse interrogazioni.

Il consigliere Poppa ha posto all’attenzione dell’assessore alle politiche sociali Marco Cillo la prossima convocazione del Coordinamento Istituzionale A04 che all’ordine del giorno pone la suddivisione dell’Ambito e l’individuazione di un nuovo coordinatore.

Il consigliere Dino Preziosi, sempre rivolgendosi all’assessore Cillo, si è soffermato sulla questione del contributo da dare agli abusivi sfrattati con reddito zero chiedendo se vale anche per coloro che sono in graduatoria ed hanno reddito zero. I consiglieri Cicalese e Giordano hanno chiesto invece informativa sull’affidamento del servizio di accertamento dei tributi concesso alla Maggioli Tributi srl.

Pronta la replica dell’Assessore alle Finanze Filomena Lazazzera che ha chiarito: “l’affidamento alla Maggioli Tributi s.r.l. si è reso necessario (per un importo complessivo di 39 mila e 800 euro) al fine di far fronte alla mancanza di banche dati indispensabili per lo svolgimento dell’attività dell’Ufficio tributi. Banche dati che non sono state fornite da Assoservizi. Vale infine la pena sottolineare che, contrariamente a quanto dichiarato dall’amministratore delegato di Assoservizi, le attività affidate con determina dirigenziale n. 2753 del 2015 non riguardano alcuna esternalizzazione di gestione dei tributi comunali ma s’incentrano sulla necessità di dare un supporto all’Ufficio tributi per la ricostituzione della banca dati tributaria con esplicito riferimento all’annualità 2010”. Ancora il consigliere Giordano ha interrogato l’assessore all’inclusione sociale Teresa Mele sulla mozione presentata e approvata inerente l’accoglienza degli immigrati.

Il consigliere Matetich ha chiesto delucidazioni sul patrocinio concesso dall’Amministrazione all’Associazione Wine Fredane per un evento a Villa Amendola.

Anche il consigliere Di Iorio ha sollecitato gli assessori Mele e Cillo sulle azioni da mettere in campo per le famiglie che hanno occupato abusivamente gli alloggi comunali, e l’Assessore Tomasone a fornire chiarimenti sulla formazione di una lista di accreditamento al settore urbanistica.

Terminate le interrogazioni, il Presidente del Consiglio Comunale Livio Petitto ha comunicato all’aula che sono giunte all’attenzione della Conferenza dei Capigruppo due comunicazioni. La prima dell’Amministratore Delegato dell’ACS che ha evidenziato la situazione di difficoltà economica della partecipata, la seconda inerente la mozione presentata dal consigliere Festa sulla proroga per la riduzione della TARI 2014.

LASCIA UN COMMENTO