Consiglio Comunale di sabato 24, il resoconto.

0
58

comune-di-avellino-1Si sono aperti con la comunicazione del consigliere Nadia Arace che si è dichiarata indipendente e quindi è passata nei banchi dell’opposizione, i lavori del Consiglio Comunale di venerdì scorso 24 luglio. Prima di passare alla discussione degli argomenti all’ordine del giorno, i consiglieri di opposizioni hanno chiesto chiarimenti al Sindaco Paolo Foti sull’azzeramento della Giunta.

A tal proposito non si è fatta attendere la risposta del primo cittadino che ha evidenziato che la decisione è scaturita dalla necessità di rafforzare ancora di più l’azione amministrativa in quanto le esigenze e le emergenze della città sono molteplici e talvolta difficili.

Gli assessori – ha proseguito il Sindaco – con grande responsabilità e sensibilità hanno inteso riaffidare nelle mie mani le deleghe a loro concesse dandomi cosi la possibilità di fare in autonomia le mie personalissime valutazioni. Questa è l’ufficialità dei fatti. L’unica fonte ufficiale di ciò che il Sindaco intende fare è il Sindaco stesso. Al termine il primo cittadino ha ribadito che si tratta di un passaggio puramente amministrativo e non politico.

Dopo di che l’aula ha convenuto sull’inversione dell’ordine del giorno anticipando l’informativa del Sindaco sulla gestione dei parcheggi in merito alle aree chiuse. Il primo cittadino ha ripercorso le tappe che hanno portato prima alla nascita dell’ACS (Avellino Città Servizi) e poi ai successivi contratti sottoscritti con le cooperative sociali. Il Sindaco – facendo riferimento alle recenti vicende giudiziarie – ha citato una nota del Comandante della Polizia Municipale Col. Michele Arvonio che ribadendo le osservazioni del suo predecessore Dr. Pietro Cucumile, ha avanzato delle perplessità sul rinnovo dei contratti per la gestione delle aree chiuse.

Al termine della discussione su questo argomento, l’Assessore Elena Iaverone ha relazionato sul riaccertamento straordinario dei residui effettuato in attuazione dell’art. 3, comma 7, del Decreto Legislativo n. 118/2011, ottenendo il voto favorevole dei consiglieri di maggioranza.

Sempre l’Assessore Iaverone ha ufficializzato i nomi dei nuovi tre componenti il Collegio dei Revisori dei Conti, sorteggiati dalla Prefettura. Si tratta di Giovanni Parente, Domenico D’Agostino e Michele Valentino.

L’assise cittadina, poi, alla unanimità ha votato a favore della mozione, presentata dai consiglieri Giancarlo Giordano e Nadia Arace, ai sensi dell’art. 68 del vigente Regolamento del Consiglio Comunale approvato con Delibera CC n. 33 del 18 marzo 2009 inerente: “I migranti tra politiche della integrazione e problemi di ordine pubblico” che impegna il Sindaco di Avellino, quale città capoluogo, a convocare un incontro con i Sindaci di tutti i comuni della provincia ponendo all’ordine del giorno la discussione del tema della gestione delle emergenze relative all’accoglienza dei migranti, al delicato processo di integrazione e alle conseguenti iniziative da intraprendere in un auspicabile contesto di uniformità di azione.

Impegno che il primo cittadino ha subito assunto dicendosi più che disponibile ad avviare, quanto prima, questa fase di confronto con i Sindaci dei comuni irpini. Il consiglio Comunale si è concluso con l’approvazione dei soli consiglieri di maggioranza di tutti i debiti fuori bilancio all’ordine del giorno.

LASCIA UN COMMENTO