Controllo del territorio, Carabinieri al lavoro a Montella.

0
168

La Compagnia Carabinieri di Montella, su disposizione del Comando Provinciale di Avellino, lo scorso weekend ha ulteriormente intensificato i controlli del territorio di competenza per garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Il servizio, eseguito con l’impiego di numerosi uomini e mezzi, ha riguardato, oltre al contrasto dei furti, anche la sicurezza stradale, sia sulle principali arterie che nei centri abitati, predisponendo posti di controllo e di blocco sulle principali vie di comunicazione (Vecchia Ofantina, Ofantina bis e Fondo Valle Sele).

A conclusione del servizio, tre persone sono state deferite in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, e due giovani sono stati segnalati come assuntori di stupefacenti.

In particolare, a Torella dei Lombardi, i Carabinieri della locale Stazione, hanno deferito un 30enne di Grottaminarda, fermato alla guida di un’auto in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta verosimilmente all’assunzione di droga. Invitato a sottoporsi alle prescritte verifiche presso l’Ospedale Criscuoli di Sant’Angelo dei Lombardi, l’esito degli accertamenti ha confermato i sospetti dei militari.

Per un automobilista 45enne di Nusco, controllato in quel centro dai Carabinieri della locale Stazione, è scattata la denuncia per essersi rifiutato di sottoporsi ai previsti esami per accertare l’assunzione di alcoolici o sostanze stupefacenti

Per entrambi, oltre alla denuncia in stato di libertà, si è proceduto al ritiro delle patenti di guida.

A Calabritto, invece, i militari della locale Arma, hanno proceduto ad un controllo ex art. 38 per la verifica delle armi legalmente detenute. Nel corso del controllo, i Carabinieri hanno rinvenuto circa 40 cartucce cal. 16 a “piombo spezzato”. Per l’abusiva detenzione, il munizionamento è stato sequestrato ed il 40enne detentore è stato deferito all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 697 del Codice Penale.

E non è certamente venuta meno l’attenzione al contrasto ai reati in materia di stupefacenti che ha permesso di segnalare alla Prefettura di Avellino due giovani ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/90.

LASCIA UN COMMENTO