Controllo del territorio, operazione alto impatto dei Carabinieri a Montella.

0
178

I Carabinieri della Compagnia Montella non mollano la presa sul territorio dell’Alta Irpinia, dove sono stati intensificati i servizi di prevenzione e sicurezza.

Con perquisizioni, posti di blocco e una massiccia presenza nelle strade, i Carabinieri stanno eseguendo quotidiani e mirati controlli che, il weekend appena trascorso hanno portato al deferimento in stato di libertà di quattro persone, all’allontanamento di due pregiudicati ed al segnalamento di sei giovani alla Prefettura quali consumatori di sostanze stupefacenti.

In particolare, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino:

  • un 30enne di Rotondi, pregiudicato, che, sprovvisto di documenti, nel corso di perquisizione eseguita dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile dichiarava ai militari false generalità;
  • un 25enne di Montemarano, gravato da precedenti di polizia, che all’atto del controllo da parte dei Carabinieri della locale Stazione, esibiva la carta d’identità di cui ne aveva denunciato lo smarrimento. Il documento di riconoscimento è stato sequestrato;
  • un automobilista 32enne di origine ucraina che, fermato a Montella in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcolici, rifiutava di sottoporsi all’accertamento con l’etilometro. Oltre alla denuncia è scattato il ritiro della patente di guida;
  • un 25enne di Chiusano San Domenico, ritenuto responsabile di guida sotto gli effetti di stupefacenti: nello specifico, i Carabinieri della locale Stazione sorprendevano il giovane in evidente stato di alterazione psicofisica, confermata con test tossicologico. Anche per lui denuncia e patente ritirata, oltre alla segnalazione alla Prefettura ai sensi dell’art. 75 D.P.R. 309/90, scattata all’esito di analogo test anche per un 27enne suo compaesano, con il quale si accompagnava.

Alla medesima Autorità Amministrativa sono stati segnalati anche tre 20enni di Paternopoli, sorpresi dai Carabinieri della locale Stazione in possesso di modiche quantità di hashish, sottoposte a sequestro.

Infine, sono stati allontanati con proposta di Foglio di Via Obbligatorio un 50enne ed un 63enne di Giugliano in Campania, entrambi gravati da precedenti di polizia principalmente per reati contro il patrimonio, fermati dai Carabinieri della Stazione di Nusco, in orario notturno e senza un giustificato motivo, nell’area industriale di quel comune.

LASCIA UN COMMENTO