Corso Vittorio Emanuele: pronto il progetto per l’intervento di riqualificazione del “salotto buono” cittadino.

0
50

Rendere più funzionale e fruibile il “salotto buono” della Città di Avellino. Questo il senso dell’intervento di riqualificazione dell’arredo urbano di Corso Vittorio Emanuele deliberato dalla Giunta Foti e per il quale il Settore Lavori Pubblici ha redatto un progetto preliminare che si propone la valorizzazione del percorso storico, interamente pedonale fino a Piazza Libertà.

L’intervento, dell’importo complessivo di Euro 300mila ed inserito nel programma triennale delle Opere Pubbliche 2016/2018, sarà finanziato interamente con i fondi residui del PIU Europa attraverso un nuovo accordo di programma tra Comune e Regione Campania. L’intento dell’Amministrazione comunale è di delocalizzare i gazebo e gli attuali arredi del salotto buono di Avellino in altre zone della città di proprietà pubblica per un loro riutilizzo funzionale e per dare seguito a richieste già pervenute da parte di associazioni e gruppi di cittadini. Quindi di dare una nuova visione del lungo asse pedonale di Corso Vittorio Emanuele con la creazione di aree di sosta e di aggregazione caratterizzate da panchine ed arredi di qualità in linea con Piazza Libertà ormai in fase di completamento, valorizzando al contempo il percorso storico Viale Italia-Corso Vittorio Emanuele-Via Nappi attraverso la piantumazione di nuove essenze arboree per creare zone d’ombra e per dare continuità con Viale Italia. Tra gli obiettivi anche la predisposizione di un percorso libero per il passaggio di una corsia ciclabile da realizzare con un altro intervento integrato sul tema della mobilità alternativa sostenibile. “L’obiettivo dell’Amministrazione è di migliorare la qualità di Corso Vittorio Emanuele – commenta l’assessore all’urbanistica Ugo Tomasone – rendendolo maggiormente fruibile sia nel periodo estivo che in quello invernale. In questa ottica si prevede l’installazione di dehors, strutture temporanee removibili da utilizzare sia d’estate che d’inverno per gli esercizi pubblici (bar, caffetterie, ecc.) che ne faranno richiesta al Comune al fine di disciplinare la loro collocazione e di garantire l’omogeneità degli arredi. Inoltre – prosegue l’assessore Tomasone – l’Amministrazione ha già preso accordi con l’Accademia delle Belle Arti di Napoli per la sottoscrizione di un protocollo d’intesa per la realizzazione da parte degli allievi di alcune opere d’arte contemporanea da posizionare lungo Corso Vittorio Emanuele”.

“Se tutto procederà senza imprevisti – conclude l’Assessore all’urbanistica – per la fine di quest’anno Corso Vittorio Emanuele sarà restituito alla città con un look innovativo e di qualità. Stiamo pertanto affrontando anche un’altra importantissima questione: quella dei cosiddetti buchi neri. Abbiamo già stabilito un calendario di incontri con i proprietari e gli amministratori degli otto edifici situati lungo Corso Vittorio Emanuele che ancora devono essere ricostruiti al fine di intraprendere tutte le necessarie azioni per sollecitare il completamento della ricostruzione”. Intanto proseguono senza sosta i lavori di riqualificazione di Piazza Libertà che si stanno concentrando nella parte centrale dell’agorà cittadina. Dalla scorsa settimana è stato infatti riaperto alla circolazione il tratto di strada sotto Palazzo Ercolino con doppio senso di marcia per i veicoli, ad eccezione dei mezzi pesanti. Insomma si sta iniziando sempre più ad intravedere quella che sarà la futura piazza, con l’auspicio che anche i cittadini potranno apprezzarne i lavori svolti.

LASCIA UN COMMENTO