Donna presa a martellate, è stato l’ex compagno, arrestato dalla Polizia. Ma è già libero.

0
202

E’ stato arrestato l’uomo che martedì mattina poco dopo le 13 ha aggredito a martellate una 37enne in pieno centro città ad Avellino. Si tratta di un 57enne avellinese G.C. già noto alle forze dell’ordine. La fuga è durata un paio d’ore, l’uomo è stato arrestato nei pressi dello stadio Partenio dagli agenti della sezione Volanti diretti dal vice Questore Elio Iannuzzi.

La violenza si è consumata a Corso Europa, la 37enne di origini polacche è stata raggiunta dall’uomo con cui ha avuto una relazione sentimentale. I due hanno iniziato a litigare come accaduto in altre circostanze, il 57enne improvvisamente ha tirato un martello nascosto in un giornale ed ha aggredito la donna. L’intervento tempestivo dei passanti ha scongiurato il peggio, l’uomo si è dato alla fuga, mentre la donna sotto shock e dolorante per i colpi ricevuti è stata assistita prima dell’arrivo dei sanitari del 118. Sul posto anche gli agenti di Polizia Municipale e gli agenti di Polizia. Raccolte le testimonianze della donna e dei tanti che hanno assistito alla scena si sono subito messi alla ricerca del fuggitivo bloccandolo ed arrestandolo.

La donna è stata trasportata all’Ospedale Moscati dove è tenuta sotto stretta osservazione per i colpi subiti, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Una denuncia a piede libero e il 37enne avellinese che ieri ha rincorso e preso a martellate l’ex compagna, in strada a Corso Europa, è già libero. L’accusa per l’uomo, che non è stato arrestato in flagranza di reato ma solo dopo pochissimo tempo dai fatti verificatisi nella tarda mattinata, è di lesioni aggravate e minacce, non di tentato omicidio.

Questo chiaramente non vuol dire che per lui non si apriranno, a seguito delle indagini in corso, le porte del carcere. Le condizioni della vittima, viva solo grazie al repentino intervento di negozianti e passanti, sono stazionarie.

La giovane è ricoverata all’ospedale “Moscati” presso il reparto di Neurologia dell’Ospedale “Moscati” di Avellino. A destare preoccupazione il grave trauma cranico subito che viene monitorato dall’equipe di neurochirurghi.

LASCIA UN COMMENTO