Emergenza acqua sempre più pressante, autobotti per gli ospedali.

0
98

Permangono da oltre due giorni i pesanti disagi per la crisi idrica – accentuata dal caldo delle ultime ore – per i problemi verificatisi alla rete idrica in provincia di Avellino. Coinvolti i 118 comuni irpini e i 9 del Sannio serviti dalla società Alto Calore Servizi.

Dopo i guasti alle reti adduttrici nei comuni di Gesualdo e Melito Irpino, una nuova rottura, dovuta alla pressione dell’acqua che ha fatto ‘saltare’ la vetusta tubazione di 450 millimetri, ha interessato la condotta di Contrada Creta ad Ariano Irpino, lasciando a secco il secondo comune della provincia di Avellino e quasi tutti i comuni della Valle dell’Ufita.

I disagi presso le strutture ‘sensibili’, carcere e ospedali, vengono affrontati grazie ai rifornimenti delle autobotti dei Vigili del Fuoco, mentre la popolazione residente, che è tornata ad approvvigionarsi presso fontane pubbliche e sorgenti, viene assistita da autobotti messe a disposizioni dai comuni interessati. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO