FrodiAlimentari.it premiata con l’Enviromental Prize a Milano.

0
1000

Sabato 12 novembre a Milano, presso la sala del 3 Municipio, è stata premiata la testata giornalistica frodialimentari.it, con l’”Enviromental Prize” per l’importante lavoro che sta svolgendo  a livello sia nazionale e oltre,   sulla tutela delle tipicità agroalimentari italiane.

Tra gli altri premiati  Michele Emiliano, Presidente di Regione Puglia; Alan Rizzi, giornalista; Ahmet Üzümcü, Premio Nobel per la Pace 2013 e Direttore Generale OPCW – Organization for the Prohibition of Chemical Weapons; Phillip e Patricia Frost; Marco Giachetti, Presidente della Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico; Umberto Solimene, Presidente FEMTEC – World Federation of Hydrotherapy and Climatotherapy; etc,.  Frodialimentari.it è una testata nazionale ma che ha i suoi natali nel Sannio.

È stata costituita nel 2011 da un gruppo di giovani sanniti ( tra cui Anna Zollo, Francesco Cocca). Il pool di esperti che operano nella redazione di frodialimentari.it ha negli ultimi 6 anni lavorato alacremente per la diffusione delle buone pratiche oltre che a tutela delle imprese e dei consumatori, è stata co-organizzatore e media partner di numerose iniziative tra cui Amiexpò a Roma nel 2014, Food in Campania a Napoli nel 2013.

La testata, ha inoltre, realizzato numerosi studi e condotto ricerche in collaborazione con le principali associazioni dei consumatori: MDC, Codici, Codacons, oltre ad aver organizzato convegni workshop con importanti istituzioni: Corpo Forestale dello Stato, con il comando generale dei nuclei antifrode dei carabinieri, Fareambiente, CNA di Benevento.

La testata vanta un comitato scientifico di tutto  prestigio: Paolo Russo parlamentare, Carmine Nardone sannita doc Giuseppe VADALÀ  Corpo Forestale dello Stato, Alessandra Guigoni antropologa ed  esponenti di spicco nel settore dell’innovazione nell’agroalimentare, docenti di Università straniere e tanti altri esperti nazionali. Il premio è stato ritirato dalla direttrice responsabile Anna Zollo

LASCIA UN COMMENTO