Furto aggravato, arrestato di Carabinieri.

0
311

Furto aggravato: è questa l’accusa che ha portato all’arresto di un 45enne di San Vitaliano (NA), già noto alle Forze dell’Ordine.

Prosegue senza sosta la lotta alla piaga rappresentata dalla criminalità predatoria, condotta dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino che vede impiegati i militari dell’Arma in servizi finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

I fatti sono accaduti nella tarda mattinata di ieri, in pieno centro del capoluogo irpino. La pattuglia della Stazione di Avellino era impegnata in un normale servizio perlustrativo quando non è passato inosservato l’atteggiamento sospetto del soggetto che, sceso dalla sua auto, scrutava nell’abitacolo delle auto parcheggiate, tentando di aprirne qualcuna. Quindi, introdottosi furtivamente in una di esse, si impossessava di un costoso orologio custodito all’interno del portaoggetti e tentava la fuga, venendo prontamente bloccato dai Carabinieri.

Condotto alla Caserma “Litto”, il 45enne, inchiodato alle proprie responsabilità dalle evidenze della flagranza di reato, è stato dichiarato in arresto e, come disposto dalla Procura della Repubblica di Avellino, trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa di comparire dinnanzi al Tribunale per il rito direttissimo.

Nella mattinata odierna la citata Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto e condannato il soggetto a 8 mesi di reclusione ed euro 200 di multa.

L’attività portata a termine è il frutto, nonché il corollario, del capillare controllo del territorio che i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino svolgono quotidianamente: il tutto a testimonianza di una costante ed incessante lotta all’illegalità nella provincia irpina.

LASCIA UN COMMENTO