Furto di battterie da un ripetitore telefonico, Carabinieri arrestano 4 persone a Montefalcione.

0
211

Credevano che in Irpinia avrebbero agito indisturbati per mettere a segno il furto e garantirsi così in modo impunito illeciti profitti, ma non è andata come speravano.

A finire questa volta nella rete dell’Arma un 44enne ed un 28enne di Frattamaggiore (NA) nonché un 24enne ed un 26enne di Cardito (NA) che, nel corso di un servizio ad “alto Impatto” disposto dal Comando Provinciale di Avellino finalizzato a garantire sicurezza e rispetto della legalità, sono stati bloccati e tratti in arresto poiché ritenuti responsabili di tentato furto aggravato e ricettazione.

I fatti si sono verificati nel tardo pomeriggio di ieri, a seguito una richiesta di intervento dal centro sicurezza di un noto gestore di telefonia mobile che, grazie al sistema di videosorveglianza, aveva sorpreso dei malviventi intenti ad asportare le batterie del gruppo di continuità del ponte ripetitore di Montefalcione (AV).
Dopo pochissimi minuti dalla richiesta, i Carabinieri della locale Stazione hanno bloccato una Fiat Panda ed un furgone a noleggio, con a bordo i quattro malviventi.
All’esito della perquisizione i Carabinieri hanno rinvenuto a bordo dei citati veicoli numerosi attrezzi da scasso e 19 batterie, verosimilmente provento di un precedente furto.
Condotti in Caserma ed inchiodati alle proprie responsabilità da tutte le evidenze raccolte, i quattro soggetti sono stati dichiarati in stato di arresto e su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino sottoposti agli arresti domiciliari.
Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri finalizzate anche ad accertare l’illecita provenienza delle batterie rinvenute nel furgone e sottoposte a sequestro.

LASCIA UN COMMENTO